CDP3Advertisement
CDP4Advertisement
WBF

Nyt, l’intransigenza dell’Ue con l’Italia è una meschina strategia?

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Aboca banner articolo

L’intransigenza dell’Ue con l’Italia è una meschina tattica atta a mettere “una Nazione contro l’altra”? Questa è una delle “ciniche” spiegazioni che l’ex consigliere dell’Eni Luigi Zingales fa, in un editoriale in prima pagina sul New York Times.

Uno stallo divide l’Italia dalla Ue“, titola l’articolo di Zingales, nel cui preambolo si ricorda che “la settimana scorsa la Commissione dell’Unione Europea ha respinto la manovra economica per il 2019 proposta dal nuovo governo italiano”. “La decisione – scrive il giornale – non ha conseguenze economiche immediate, ma sul piano politico ne ha di enormi, segna un netto aumento delle tensioni politiche tra l’Italia e il resto d’Europa; tensioni che potrebbero anche causare l’uscita dell’Italia dall’eurozona“. Nell’articolo, si fa quindi un’analisi del “declino economico di lungo termine” dell’Italia, e si ricorda che “i guadagni procapite sono rimasti stagnanti per circa 25 anni” mentre “200 mila persone, per lo più giovani altamente istruiti, lasciano il Paese ogni anno”.

Per l’Europa “il problema è che sarebbe un suicidio politico esser visti come fautori di concessioni all’Italia”. Ma questo, continua Zingales, “solleva una questione: la Commissione ha piegato le regole di budget già in passato. Allora perché questa intransigenza con il governo italiano?”.

Tra le spiegazioni ce n’é una secondo cui si tratta di una strategia per mettere “una Nazione contro l’altra”, con il presidente francese Emmanuel Macron e la cancelliera tedesca Angela Merkel “che perdono popolarità nel loro Paese e a cui piace scaricare la colpa su un furfante straniero come il nuovo governo italiano”. Ma “il miglior modo per prevenire la diffusione della peggiore forma di populismo…è riconoscere e risolvere le legittime lagnanze della larga fetta della popolazione italiana che ha eletto questo nuovo governo in Italia”. E “una delle lezioni che abbiamo imparato dalla Germania degli anni ’30 – conclude l’articolo – è ciò che succede quando un intransigente gruppo di Nazioni tenta di umiliare un Paese debitore per una meschina politica nazionale”.

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
WBF

Leggi anche

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
WBF
A2A

Ultim'ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.