26 Maggio 2019

Ecco l’e-commerce dei prodotti enogastronomici

Nicola Sellitti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

L’e-commerce dei prodotti enogastronomici per la valorizzazione del territorio. Con un software gestionale che riesce a eliminare gli intermediari tra clienti e fornitori. Per favorire sul mercato i piccoli produttori locali. Qualimenti è una startup che nasce all’interno di un altro sistema che ha avuto successo, FlixBus Italia. È un marketplace B2C, ovvero un luogo virtuale in cui la vendita avviene direttamente al cliente finale, creando una piattaforma in cui gli imprenditori possono gestire la loro attività in completa autonomia, sfruttando le potenzialità della Rete. Il modello di riferimento è FlixBus, ma anche l’esperienza di altri portali di vendita come Gustorotondo o Vinery. Per dare una struttura alla piccola e media impresa, semplificando alcuni passaggi nel processo d’acquisto. La ricetta: la gestione dei pagamenti, spedizioni ma anche giacenze del materiale in magazzino resta nelle mani delle aziende, mentre la manutenzione dell’infrastruttura tecnologica è in carico a Qualimenti.

Il via alla startup è avvenuto un paio di anni fa, l’ingresso sul mercato a ottobre 2018, con circa diecimila euro di fatturato in due mesi. Mentre nel 2019 c’è stato il cambio di marcia, con 100 mila euro di fatturato in sei mesi, oltre cento aziende che si sono registrate sul marketplace, che contiene oltre 1500 prodotti esposti.  Vini, olii, salumi, prodotti enogastronomici di tutte le regioni italiane, con prevalenza da Piemonte, Toscana, Calabria, Sicilia. E l’obiettivo entro la chiusura dell’annata di arrampicarsi circa a 300 mila euro di fatturato, anche grazie alla partnership con alcuni colossi sul mercato, come Google, FlixBus, MUUTO, Slam Jam.

“L’idea è venuta circa cinque anni fa – spiega Ruggero Naccari, Co-founder di Qualimenti, assieme ad altri quattro soci, alcuni arrivati da FlixBus – il nostro focus è portare la tecnologia in un settore, il food and beverage, dall’immenso potenziale, con bassa dose di digitalizzazione e reperire peculiarità ed eccellenze”. Il segmento operativo di Qualimenti è la distribuzione B2C, B2B e catering services. Con la domanda online per il settore del food and beverage in Italia cresciuto nel 2017 del 44%, al momento meno del 7% di circa 600 mila aziende produttrici vanta un e-shop dedicato, secondo i dati NetComm. “L’obiettivo, anche a medio e lungo termine – svela Naccari – è la rivoluzione del sistema della logistica e dei servizi di fornitura nel settore agroalimentare, affermandoci come alternativa alla tradizione distribuzione”.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.