Advertisement

3 Aprile 2020

Coronavirus, Boehringer dona tablet agli ospedali

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

La solitudine in cui rimangono confinati i pazienti Covid-19 è una delle drammatiche caratteristiche che vive chi, colpito dal virus, viene messo in isolamento. Spesso si tratta di persone anziane, che non hanno dimestichezza con la tecnologia. Vengono portate via da casa con un tampone positivo al Covid-19, e non sanno se rivedranno i propri cari. Oggi, grazie al prezioso contributo di Boehringer Ingelheim Italia che ha aderito all’iniziativa #NonLasciamoliSoli dell’Unamsi, l’Associazione nazionale dei giornalisti medico-scientifici, verranno distribuiti in diverse strutture ospedaliere di tutta Italia, oltre 300 iPad. I tablet verranno messi a disposizione degli operatori sanitari per permettere ai pazienti di comunicare con i propri familiari a casa e sentirsi meno soli.

In particolare, entro la fine della prossima i tablet saranno consegnati presso gli Ospedali Sacco e Niguarda di Milano, il Policlinico San Matteo di Pavia, l’Ospedale di Esine in Valcamonica, gli Ospedali Galliera e San Martino di Genova, l’Ospedale di Piacenza e l’Ospedale D’Avanzo di Foggia.

L’Azienda, inoltre, continua a mantenere il suo impegno per garantire la continuità produttiva e la distribuzione dei propri farmaci: “la responsabilità sociale che contraddistingue Boehringer Ingelheim Italia, ha guidato l’azienda fin dall’inizio dell’emergenza Covid-19, garantendo la continuità operativa dei siti di Fornovo San Giovanni (Bidachem) e di Noventa Padovana, così come la supply chain, per assicurare la regolare e tempestiva fornitura dei propri prodotti ai pazienti, la cui salute riveste da sempre assoluta priorità”, scrive l’Azienda in una nota.

Boehringer Ingelheim Italia ha, poi, recepito e perfino anticipato tutte le indicazioni delle Autorità, adottando numerose misure a tutela dei dipendenti, per ridurre il rischio di diffusione del virus e allo stesso tempo, per favorire il benessere dei collaboratori stessi, attraverso un’integrazione dei programmi di welfare loro dedicati. Per questo motivo l’Azienda ha da subito adottato misure quali lo smartworking, il blocco delle trasferte, la produzione controllata in particolari circostanze protettive, proporzionalmente all’evolversi della situazione epidemiologica. Ha, poi, sottoscritto una Copertura Assicurativa di Assistenza Covid-19 a favore dei collaboratori del Gruppo – inclusi collaboratori in somministrazione e stagisti – che prevede fino alla fine dell’anno un’indennità per ricovero e convalescenza e un’assistenza post ricovero. Infine, Boehringer Ingelheim Italia ha attivato un servizio chiamato ‘Wellness Green Line’, in collaborazione con ISSIM, l’Istituto per il servizio sociale nell’impresa. Si tratta di un numero verde telefonico di ascolto e supporto psicologico, per contattare un professionista esperto, che aiuti i dipendenti a gestire al meglio il forte impatto emotivo di questa nuova realtà.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.