TIM
POSTE header

Bruce Willis e la società di deepfake che usa il suo volto

Willis
Aboca banner articolo

Bruce Willis nega di aver venduto i diritti del suo volto dopo che una società di deepfake ha affermato di aver stretto un accordo con l’attore e di aver usato la sua immagine per le proprie creazioni.

Secondo quanto riportato la scorsa settimana dal Telegraph e dal Daily Mail, la leggenda di Hollywood avrebbe scelto di lasciare che la società Deepcake utilizzasse il suo volto per progetti che prevedevano l’utilizzo di una controfigura, o un “gemello digitale”, che gli avrebbe permesso di continuare ad apparire, artificialmente, in film o pubblicità dopo la sua decisione di abbandonare la recitazione.

Willis ha annunciato di aver smesso di recitare nel marzo 2020 a seguito di una diagnosi di afasia, un disturbo neurocognitivo che rende difficile parlare e capire il linguaggio, anche se lo vedremo nel prossimo film Detective Knight: Rogue, girato prima del suo ritiro.

Secondo il sito web di Deepcake, Willis ha dichiarato: “Mi è piaciuta la precisione del mio personaggio. È una grande opportunità per me di tornare indietro nel tempo”.

“La rete neurale è stata addestrata sui contenuti di Die Hard e de Il Quinto Elemento, quindi il mio personaggio è simile alle immagini di quell’epoca”.

Il deepfake del “gemello digitale” dell’attore è stato successivamente utilizzato in uno spot russo per la società di telecomunicazioni Megafon nel 2021.

Willis nega il suo consenso

Un portavoce dell’attore ha dichiarato di non avere “alcuna partnership o accordo” con Deepcake, come riporta la BBC.

Questa smentita ha a sua volta provocato una reazione da parte della società di deepfake.

“Quello che [Willis] ha sicuramente fatto è che ci ha dato il suo consenso (e molto materiale) per realizzare il suo gemello digitale”, ha dichiarato alla BBC un rappresentante di Deepcake.

“La dicitura sui diritti è sbagliata… Bruce non poteva vendere a nessuno i diritti, sono suoi di default”.

L’azienda che sostiene di avere l’autorizzazione a utilizzare il volto di Bruce Willis per i deepfake è una società con sede nel Delaware fondata dal Ceo Maria Chmir, che risiede a Tblisi, Georgia, secondo la sua pagina LinkedIn.

In precedenza, Chmir è stata fondatrice e amministratore delegato di una startup di deepfake simile con sede in Russia, chiamata Dowell, fino al novembre 2020.

L’uso dei deepfake di celebrità è cresciuto negli ultimi mesi, come la Disney che ha usato la tecnologia per ricreare la voce di Darth Vader nell’ultimo spinoff di Star Wars dopo il ritiro dell’attore originale James Earl Jones.

Deepcake non ha risposto immediatamente alla richiesta di commento di Fortune.

L’articolo originale è su Fortune.com

Coterella
Tim Home Health
Aboca Home Helath
Teva Home Health

Leggi anche

TIM sidebar
ABOCA sidebar
TEVA sidebar

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.