Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement

Ecco i nuovi farmaci attesi per il 2021

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Non solo farmaci e vaccini contro Covid-19. Tra gennaio e dicembre 2021 l’Agenzia europea dei medicinali (Ema) dovrebbe autorizzare 83 nuovi farmaci nel Vecchio Continente, la maggior parte dei quali anti-cancro. Ma non mancheranno nuovi immunosoppressori e medicinali per il sistema nervoso. Mentre tra i 29 farmaci orfani (destinati a malattie rare) attualmente in valutazione, 6 sono destinati a terapie avanzate.

 

A tratteggiare lo scenario che ci attende è il report ‘Orizzonte farmaci’, consultabile sul portale istituzionale dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa). Un testo corposo, che in più di 100 pagine fornisce le informazioni sui nuovi medicinali e sulle terapie più promettenti che nel 2020 hanno avuto un parere positivo dell’Ema o che potrebbero averlo negli anni successivi. Con dettagli su aree terapeutiche e tipologie di prodotti.

 

Ebbene, nel 2020 sono stati autorizzati a livello europeo 72 nuovi farmaci, per circa il 50%  medicinali anticancro e immunomodulatori destinati al trattamento di alcuni tipi di tumori solidi (fra cui quelli di polmone, seno e ovaio) e del sangue (linfoma, leucemia e mieloma). Una percentuale rilevante riguarda i medicinali antinfettivi a uso sistemico, seguono farmaci dell’apparato gastrointestinale e del metabolismo e medicinali delle patologie del sangue.

 

Tra i medicinali orfani che hanno ricevuto il via libera dell’Ema nel 2020, tre sono terapie geniche: Zolgensma per il trattamento dell’atrofia muscolare spinale, Tecartus per il trattamento del linfoma a cellule mantellari e Libmeldy per il trattamento della leucodistrofia metacromatica.

 

La pandemia non ha fermato la ricerca, e per il 2021 dovremmo avere un numero di autorizzazioni ancora maggiore in Europa. In particolare, si attende il via libera per 6 nuove terapie avanzate per il trattamento di glioma, mieloma multiplo, linfoma a cellule B, deficit di decarbossilasi degli L aminoacidi aromatici, mutazione genetica ABCD1 e adrenoleucodistrofia cerebrale, perdita della vista. Fra le new entry di quest’anno, ci saranno anche anche 11 farmaci biosimilari e 15 equivalenti.

Aboca
Masmec
Open Fiber
Chiesi Box
gilead
Lundebeck
Innova Finance
UCB

Leggi anche

I più letti