AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement
roma 1
milano 1
bologna
genoa
bari
roma 2
milano 2
torino
vario 1
roma 3
vario 2
roma 4
vario 3
milano 4

Draghi nomina Fabrizio Curcio capo della Protezione civile

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Cambio al vertice della Protezione civile, con Fabrizio Curcio che subentra ad Angelo Borrelli, il cui mandato sarebbe scaduto il prossimo mese. Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha nominato Curcio Capo Dipartimento della Protezione civile, si legge in una nota di Palazzo Chigi, in cui si ringrazia Borrelli “per l’impegno profuso e il lavoro svolto in questi anni”.

Classe 1966, una laurea in ingegneria, nel corso della sua carriera Curcio ha lavorato come funzionario del Corpo dei vigili del fuoco nel terremoto di Umbria e Marche del 1997, ha coordinato il corpo al Giubileo del 2000 e al vertice Nato-Russia del 2002 a Pratica di Mare. Nel 2007 viene chiamato da Guido Bertolaso al Dipartimento della Protezione civile, dove nel 2008 guida l’ufficio Gestione delle emergenze. Tra i disastri gestiti, l’alluvione di Messina, quelle in Liguria e Toscana, il terremoto dell’Aquila del 2009, quello in Emilia Romagna e il naufragio della Costa Concordia, quando alla guida della Protezione civile c’era Franco Gabrielli, appena nominato dal premier Draghi sottosegretario con delega ai Servizi. Curcio è già stato Capo del Dipartimento della Protezione civile, dal 2015, quando subentrò proprio a Gabrielli, all’8 agosto 2017, quando rassegnò le dimissioni per motivi personali e per sostituirlo il premier Paolo Gentiloni nominò Borrelli.

Nel discorso d’insediamento alla Camera, il premier Draghi aveva sottolineato la centralità del ruolo della Protezione civile nel contrasto alla pandemia. L’avvicendamento deciso oggi rientra in questa logica e potrebbe preludere a una ristrutturazione più ampia delle diverse strutture in prima linea nella lotta a Covid-19. Era stato proprio Borrelli, il 5 febbraio 2020, a istituire con decreto il Comitato tecnico scientifico (Cts) e a diventarne l’immagine pubblica attraverso l’appuntamento quotidiano con il bollettino dei contagi. Un ruolo centrale, quello della Protezione civile, che è andato via via scemando, fino alla nomina di Domenico Arcuri a commissario straordinario per l’emergenza. La nuova nomina sembra preludere a una revisione di questa strategia, con il ritorno della Protezione civile al centro della scena.

Box Ferrovie Fortune health
servier box Health
Ibsa Box
Milteny Banner 1
Milteny Banner 2
Banner Come Back to Welfare

Leggi anche

I più letti