ABOCA
WOBI HEALTH

Fortune 500, inflazione e Covid non fermano i giganti Usa

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
amazon fortune 500
Aboca banner articolo

Il rimbalzo dovuto alla ripresa post Covid, per le grandi aziende americane, è da record, nonostante inflazione e crisi delle supply chain (e secondo anno di pandemia, che è, a tutti gli effetti, ancora in corso). Quest’anno il fatturato totale della Fortune 500 2022 ha raggiunto i 16mila mld di dollari, con utili da 1.800 mld.

Altro dato da sottolineare: 44 aziende della Fortune 500 sono guidate da donne Ceo. Ancora pochissimo (neanche il 9%), ma rappresenta un record storico. Altro miglioramento carico di significati negativi: solo l’1% delle aziende sono guidate da Ceo di colore. Quest’anno sono 5. L’anno scorso erano 4.

La 68a edizione della classifica annuale delle più grandi aziende americane l’ha pubblicata Fortune.com: la Fortune 500 (da non confondere con la Global 500, dedicata alle maggiori aziende mondiali), dove il gotha delle corporation Usa viene classificato in ordine di entrate annuali. In altre parole, parliamo di circa due terzi della ricchezza del Paese.

Insieme, le 500 società nell’elenco di quest’anno hanno generato un fatturato record di $ 16,1 trilioni e $ 1,8 trilioni di profitti. Una crescita considerevole: lo scorso anno i ricavi si erano fermati a 13,8 trilioni di dollari. Inoltre, lo scorso anno i profitti erano scesi del 30% rispetto a quelli del 2019. Quest’anno sono aumentati del 114%. Il valore di mercato di queste società è un fantasmagorico 37 trilioni di dollari, con una forza lavoro da 29,7 milioni di persone.

Il podio

A guidare la classifica ci sono i soliti tre irraggiungibili colossi: Walmart (5,1 trilioni di dollari. È il decimo anno di fila che il retailer guida la classifica), Amazon (ricavi aumentati del 21%, 470 mld) e Apple (l’azienda con più utili: 95 mld di dollari).

Ecco il resto della top 10, nella quale troviamo un gigante dell’energia, come Exxon, della tecnologia, come la casa madre di Google, Alphabet, e diversi della salute (tra servizi sanitari e pharma), come CVS Health, United Health Group, McKesson e Amerisource Bergen.

  1. Walmart
    2. Amazon.com
    3. Apple
    4. CVS Health
    5. UnitedHealth Group
    6. Exxon Mobil
    7. Berkshire Hathaway
    8. Alphabet
    9. McKesson
    10. AmerisourceBergen

Le donne Ceo

La quota di società Fortune 500 guidate da donne ha raggiunto un record, con 44 CEO donne al timone di alcune delle più grandi società degli Stati Uniti, ma forse, scrive Emma Hincliffe, il più grande risultato dell’elenco di quest’anno è quanto siano privi di incidenti i cambiamenti nella leadership delle donne —un segno che le CEO donne stanno trovando stabilità e potere in cima alle aziende Fortune 500.

Alla posizione numero 4, CVS Health e il Ceo Karen Lynch danno inizio alle 44 docietà guidate da donne. CVS è l’azienda con il punteggio più alto mai guidata da un’amministratrice delegata.

 

Qui la classifica completa

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
WBF

Leggi anche

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
WBF
A2A

Ultim'ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.