ABOCA
WOBI HEALTH

In Usa via libera al vaccino Covid per i bambini sotto i 5 anni

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

I bambini americani nella fascia d’età tra i 6 mesi e i 5 anni potranno avere la loro dose di vaccino anti-Covid. Le spedizioni dei vaccini Pfizer e Moderna sono arrivate in alcune località durante lo scorso fine settimana e alcuni spot, tra cui uno di Walgreens in South Carolina e un altro a New York, hanno autorizzato gli appuntamenti per lunedì 27 giugno.

Nei giorni scorsi la Food and Drug Administration ha dato infatti il via libera ai vaccini per i bambini piccoli e i Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie (Cdc) li hanno raccomandati. Negli Stati Uniti, i vaccini Covid-19 sono stati testati e somministrati per la prima volta agli operatori sanitari e agli anziani alla fine del 2020. Nel 2021 anche adolescenti e bambini in età scolare hanno ricevuto l’autorizzazione.

“Questo è certamente un momento emozionante in quella che è diventata una campagna molto lunga per vaccinare le persone contro la Covid-19”, ha detto Matthew Harris, un pediatra del pronto soccorso al Northwell Cohen Children’s Medical Center di New York.

Circa 18 milioni di giovani sotto i 5 anni sono idonei a ricevere il vaccino.

L’American Academy of Pediatrics e l’American Medical Association hanno incoraggiato i medici e le famiglie a vaccinare i bambini piccoli. I Cdc hanno inoltre raccomandato la vaccinazione anche a coloro che hanno già contratto il virus per proteggersi contro la reinfezione, e sostiene la somministrazione di altri vaccini allo stesso tempo. Per i più piccoli, ci sono le tre dosi di Pfizer o le due dosi di Moderna.

Juan Tapia Mendoza – pediatra che lavora a New York – ha dichiarato di voler combattere la disinformazione diffusa tra i genitori. “Perché il virus è ancora tra noi. Molte persone stanno ancora morendo a causa del coronavirus. I bambini si infettano e alcuni di essi vengono duramente colpiti. Nessuno vuole vedere un bambino gravemente malato” ha detto Mendoza.

Alcuni ospedali hanno programmato eventi di vaccinazione entro la fine di questa settimana. Come sostenuto da Maribel Chavez-Torres – vice-commissaria del Dipartimento di sanità pubblica della città – Chicago è tra le località che somministrano dosi di vaccino nelle case delle persone e prevede di aprire la registrazione degli appuntamenti a casa questa settimana per neonati e altri bambini piccoli.

Più piccolo è il bambino, più vulnerabile potrebbe essere agli effetti collaterali del vaccino: questo è quello che temono i genitori. Ma si tratta di una paura infondata, come dichiarato da Pam Zeitland – direttore di medicina pediatrica al National Jewish Health di Denver – che ha specificato come questa tesi non corrisponda a quanto emerso dagli studi sui vaccini Pfizer e Moderna. Gli effetti collaterali sono simili a quelli osservati nel caso degli altri vaccini infantili: febbre, irritabilità e affaticamento.

L’articolo originale è su Fortune.com

servier 2022
ABOCA BANNER
CDPimpreseAdvertisement
CDPPAAdvertisement

Leggi anche

servier 2022
ABOCA BANNER
CDPimpreseAdvertisement
CDPPAAdvertisement

Ultim'ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.