TIM
POSTE header

L’era dei vaccini spray anti Covid, il disco verde in India

Covid-19
Aboca banner articolo

In India è stato autorizzato il primo vaccino spray nasale per Covid-19: un grande passo avanti verso l’aumento della disponibilità dei prodotti senza ago, che recentemente stanno spopolando in tutto il mondo.

Il vaccino nasale è stato sviluppato dall’azienda indiana di vaccini Bharat Biotech, già produttrice dell’iniettabile Covanix* Covid-19, ampiamente utilizzato in India e che ha ricevuto l’approvazione per la distribuzione globale dall’Organizzazione mondiale della sanità alla fine dello scorso anno.

Per realizzare il vaccino spray nasale, Bharat Biotech ha collaborato con la Washington University di St. Louis. Il vaccino, chiamato iNcovacc*, utilizza la tecnologia del vaccino a vettore adenovirale per indurre una risposta immunitaria, una tecnologia simile a quella utilizzata nei vaccini anti Covid-19 della statunitense Johnson & Johnson e della cinese CanSino. Bharat Biotech ha affermato che il suo vaccino si è dimostrato efficace negli studi clinici e prevede di commercializzarlo a breve.

Nell’annunciare l’approvazione, il presidente di Bharat Biotech, Krishna Ella, ha definito il nuovo vaccino un “punto di svolta globale” per lo sviluppo della tecnologia del vaccino intranasale. In una nota, è stato scritto che il vaccino spray nasale “ha il doppio vantaggio di consentire uno sviluppo più rapido di vaccini spray nasali e una facile somministrazione che consente l’immunizzazione di massa, cosicché sarà possibile proteggersi dalle varianti emergenti”.

L’approvazione dello spray nasale di Bharat Biotech in India segna la più grande svolta finora per la tecnologia del vaccino intranasale durante la pandemia, sebbene diverse altre aziende abbiano annunciato che stanno già distribuendo i propri vaccini spray nasali contro Covid.

Il Gamaleya Research Institute of Epidemiology and Microbiology in Russia ha affermato ad aprile che la sua versione in spray – Sputnik V – è stato il primo vaccino nasale al mondo a ottenere l’approvazione nella lotta contro Covid-19. L’Iran afferma inoltre di aver distribuito oltre cinque milioni di dosi di un vaccino spray nasale.

La tecnologia dei vaccini non iniettabili è stata recentemente al centro della scena nella lotta a Covid-19.

L’approvazione dello spray nasale da parte di Bharat Biotech arriva pochi giorni dopo che la cinese CanSino ha ricevuto l’approvazione per la distribuzione del proprio vaccino per via inalatoria in Cina. Il vaccino di Bharat Biotech è leggermente diverso da quello di CanSino, in quanto viene somministrato attraverso il naso mentre quello di CanSino viene inalato attraverso la bocca.

Gli scienziati si sono dimostrati ottimisti sul fatto che gli spray nasali e i vaccini per inalazione potrebbero essere il futuro della tecnologia dei vaccini Covid-19, poiché potrebbero essere più efficaci, dal momento che il virus entra nel corpo proprio attraverso naso e bocca.

L’articolo originale è disponibile su Fortune.com 

Coterella
Tim Home Health
Aboca Home Helath
Teva Home Health

Leggi anche

TIM sidebar
ABOCA sidebar
TEVA sidebar

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.