POSTE header

Lavorare (e vivere) nel verde, Gruppo Prada sceglie Forestami

Gruppo Prada Forstami
Aboca banner articolo

I benefici del verde per la salute fisica e mentale sono emersi con maggior forza nei mesi pesanti del lockdown. E c’è da sperare che l’architettura ne tenga conto, al momento di progettare spazi di vita e di lavoro. E se gli edifici ‘incastonati’ di piante, alberi e arbusti vivi – come fossero elementi fondanti dell’architettura interna ed esterna – sono anche belli, la moda non poteva restare a guardare.

Così se la scelta del Gruppo Prada di stringere un’alleanza con Forestami per la riforestazione della città metropolitana di Milano non stupisce troppo, a colpire sono le immagini del Polo Logistico di Levanella in provincia di Arezzo – e in particolare l’architettura della mensa, sovrastata da un pergolato di 1.500 metri quadrati ricoperti di verde, e inaugurata proprio questa settimana.

Rigore ma anche imprevedibilità: gli spazi appaiono arredati, ma anche conquistati dal verde, con giardini che spuntano un po’ ovunque e l’ambiente che diventa protagonista di una nuova concezione architettonica. Se ne è parlato alla  Triennale Milano, in un evento che aveva al centro proprio il ruolo della natura come elemento chiave per la salute delle persone.

Un confronto introdotto da un messaggio di Lorenzo Bertelli, Head of Corporate Social Responsibility del Gruppo Prada, hanno partecipato gli architetti Stefano Boeri, presidente del Comitato Scientifico di Forestami e Guido Canali, autore delle “fabbriche-giardino” del Gruppo Prada, impegnati da molti anni in progetti sperimentali nei quali la natura è l’elemento sostanziale della progettazione.

Al dibattito sono intervenute due ricercatrici: Hellas Cena, medico e prorettore alla Terza Missione dell’Università di Pavia, che ha analizzato gli effetti del verde sul benessere mentale e fisico delle persone e Maria Chiara Pastore, ricercatrice del Politecnico di Milano e direttrice scientifica di Forestami.

Polo Logistico di Levanella/Gruppo Prada

Gruppo Prada contribuirà a partire dal prossimo anno al progetto Forestami, basato su una ricerca del Politecnico di Milano, realizzata grazie al sostegno di Fondazione Falck e FS Sistemi Urbani. Promosso da Comune di Milano, Città metropolitana di Milano, Regione Lombardia – ERSAF, Parco Nord Milano, Parco Agricolo Sud Milano e Fondazione di Comunità Milano Città, Sud Ovest, Sud Est e Adda Martesana Onlus, Fondazione Comunitaria Nord Milano, Fondazione Comunitaria del Ticino Olona, Università degli Studi di Milano e l’Università degli Studi Milano Bicocca il progetto ha un obiettivo semplice ma ambizioso: incrementare il capitale naturale e piantare 3 milioni di alberi entro il 2030 a Milano e nella Città Metropolitana di Milano. E questo non solo nei grandi parchi ma anche lungo strade, piazze e cortili, sui tetti e sulle facciate per rallentare il riscaldamento globale, ridurre i consumi energetici, ripulire dalle polveri sottili l’aria, migliorando il benessere dei cittadini.

Insomma, il capoluogo lombardo è destinato a cambiare volto. “L’adesione a Forestami – ha detto Lorenzo Bertelli – è un ulteriore passo che riflette l’attenzione del Gruppo Prada verso l’ambiente e le comunità in cui opera. Suggerisce un’analogia tra la filosofia alla base delle nostre ‘fabbriche-giardino’ e il contributo per il verde nella città di Milano. Con questo progetto ci impegniamo inoltre a offrire ai cittadini occasioni di dialogo e partecipazione attiva.”

“Vorrei ringraziare Miuccia Prada, Patrizio Bertelli e Lorenzo Bertelli per il grande aiuto e il significativo sostegno a Forestami – ha sottolineato Boeri – Le opere di Guido Canali per Prada evocano insieme il rigore dell’architettura e l’imprevedibilità della natura, elementi solo apparentmente contradditori, che in fondo ritroviamo anche nell’evoluzione del percorso creativo di Prada” ha aggiunto.

Nel corso del suo intervento, Guido Canali ha illustrato il progetto del Polo Logistico di Levanella: “L’architettura non si riesce a raccontare, la si apprezza guardandola, annusandola, toccandola, immedesimandosi”. E ha proseguito: “Per Prada abbiamo realizzato lavori di precisione nei quali l’obiettivo principale è stato dare luce e inserire verde laddove possibile”.

Polo logistico di Levanella/Gruppo Prada
cinema
Coterella
Aboca Home Helath
Teva Home Health

Leggi anche

cinema 2
ABOCA sidebar
TEVA sidebar

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.