GILEAD

Covid in Italia ancora in calo, fermi gli ospedali

covid
Gilead

Covid-19 ancora in calo in Italia. I numeri dei contagi diminuiscono, ma l’impressione è che ‘pesi’ anche la riduzione dei tamponi e la gestione, per così dire, ormai casalinga di un’infezione che non fa più paura.

I numeri

I dati principali del monitoraggio della Cabina di Regia danno l’incidenza settimanale in lieve diminuzione a livello nazionale, con 38 casi Covid ogni 100.000 abitanti (17-23 marzo) contro 40 ogni 100.000 abitanti (10-16/03/2023).

Oscilla l’indice di contagiosità Rt: nel periodo 1-14 marzo l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,96 (range 0,84-1,18), in lieve aumento rispetto alla settimana precedente – quando era a 0,94 – ma sotto la soglia epidemica. Stabile l’indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero: Rt=0,89 (0,84-0,94) al 14 marzo  Rt=0,87 (0,82-0,92) al 07 marzo.

Gli ospedali

Qui i numeri sono decisamente fermi: il tasso di occupazione Covid in terapia intensiva è sostanzialmente stabile all’1,1% (rilevazione al 23 marzo) contro l’1% (16 marzo). L’occupazione in aree mediche a livello nazionale è stabile al 4,1% (23 marzo) esattamente come il dato di sette giorni prima. Insomma, i pazienti restano pochi.

Cosa succede nel mondo (arriva Arturo)

La tendenza messa in luce dai dati diffusi dall’Istituto superiore di sanità non è solo italiana. Continua infatti il calo dei contagi e dei morti nel mondo, con l’eccezione di Mediterraneo orientale e Sudest asiatico dove spicca il boom dell’India: il Paese è infatti alle prese con una nuova sottovariante, soprannominata ‘Arturo’ (XBB.1.16). Colpisce come il nome, a differenza dei ‘precedenti’ spaventosi, questa volta si ispiri a una delle stelle più luminose del cielo notturno. Ebbene, secondo i dati dell’Organizzazione mondiale della sanità in India si registra +251% casi Covid in 28 giorni.

Frena invece la crescita dei contagi in Europa. A livello globale, dal 20 febbraio al 19 marzo sono stati segnalati oltre 3,7 milioni di casi e oltre 26mila decessi, pari a -31% e -46% rispettivamente rispetto ai 28 giorni precedenti. Dall’inizio della pandemia salgono a oltre 760 milioni i casi confermati e oltre 6,8 milioni le morti.

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.