GILEAD
Leadership Heade
Poste Italiane

Dieta estiva, i dieci cibi che non devono mancare

frutta e verduta dieta sicurezza alimentare

Più della metà del nostro corpo è fatta di acqua. Ma attenzione: non conta solo quanto beviamo. Dobbiamo imparare sempre di più a bere ‘mangiando’. Magari sfruttando i liquidi che vengono introdotti nell’organismo con frutta e verdura, frullati, centrifughe e minestroni.
Anziani e bambini a volte ‘dimenticano’ di bere e, quindi, si espongono a sole e alte temperature, rischiando di perdere l’acqua di cui hanno bisogno.

Ma tutti abbiamo bisogno di bere nutrendoci, visto che un quinto circa dei liquidi che l’organismo sfrutta viene dagli alimenti. Con i giusti vegetali possiamo anche favorire l’abbronzatura, offrendo al corpo composti che favoriscono la produzione di vitamina A o la contengono direttamente.
E allora, in questa logica, ecco una top ten di cibi che proprio non debbono mancare con questi scopi.

Carote

Sono ricche di caroteni, resistenti al calore, che poi l’organismo trasforma in vitamina A. E sono fatte per quasi il 92% di acqua. Così si capisce come mai diano solo 35 calorie per 100 grammi. Un consiglio: consumatele crude o spremute in centrifuga per sfruttarne il succo.

Anguria

Più del 95% del suo peso è dato dall’acqua. Per questo disseta. E senza offrire troppi zuccheri. A dare il sapore dolce sono particolari sostanze aromatiche. Attenzione solo ai semi se la pancia è sensibile, poi via libera: ogni 100 grammi le calorie sono solo una ventina.

Pesca

Frutto polposo fatto per circa il 90% di acqua e quindi dissetante per definizione. Il contenuto in zuccheri è modesto e varia in base alla maturazione e alla tipologia. Attenzione, per chi è allergico, soprattutto alla buccia che può scatenare reazioni intense.

Prugne

Circa 40 calorie per 100 grammi, sono fatte per oltre l’87% di acqua. In estate via libera ma senza esagerare. Contengono vitamine e possono aiutare chi ha difficoltà a regolare l’intestino in vacanza, con azione potenzialmente lassativa.

Sedano

C’è chi ne sospetta l’attività afrodisiaca, mai provata. Ma chi prepara un’insalata mista lo impieghi, visto che contiene poco meno del 90% di acqua. Ed è il tipico vegetale-bevanda, visto che sul fronte nutrizionale offre ben poco.

Peperoni

Sono fatti per il 92% di acqua e se consumati crudi, non sono solo un serbatoio prezioso di liquidi, ma anche di vitamina C.
A basso contenuto calorico: solo 23 calorie per 100 grammi, davvero poco.

Pomodoro

Quando è ben rosso e maturo è fatto per il 94% di acqua. Per questo mezzo chilo di pomodori offre circa 100 calorie. Ricco di vitamina A e C, questo vegetale contiene licopene, che tuttavia si sfrutta di più nella classica salsa.

Melone

Scegliete la qualità che piace. E ricordate che è fatto per il 90% di acqua, con ‘contorno’ di vitamina C e potassio utile per evitare carenze di sali minerali. Se preferite i gialli, sappiate che offrirete al corpo anche carotene, aprendo la via all’abbronzatura.

Gelato

Contiene circa 200-250 calorie l’etto: le proteine rappresentano circa il 4%, i grassi il 12-13% del totale e gli zuccheri il 20%. In media è costituito dal 60% di acqua e la percentuale può addirittura salire molto se si preferiscono i gusti alla frutta.

Fragole

Meno di 30 calorie per 100 grammi. E il 90% e più del peso in acqua. il tutto, con un valido contenuto in vitamina C e in composti che, come avviene per i frutti di bosco, possono aiutare la circolazione venosa e capillare. Meglio approfittarne, nelle macedonie di stagione.

 

 

 

 

Gileadpro
Leadership Forum
Poste Italiane

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.