Carnevale, scopriamo i fritti della tradizione

“Semel in anno licet insanire”. Anche per chi è più ligio alle norme della cucina sana, a Carnevale diventa difficile evitare un tuffo nelle fritture tipiche della stagione. Allora, per una volta, lasciamoci andare a qualche assaggio, facendo magari attenzione a preferire le ricette al forno rispetto alle preparazioni in padella. Solo per non appesantire il fegato, che si trova a disagio per ‘elaborare’ le overdose di leccornie, o preservare la digestione.

Facciamo anche attenzione alle allergie. Perché molti dolci tipici della tradizione carnascialesca contengono latte, uova, noci, nocciole o arachidi. E c’è il rischio di trovarsi a fare i conti con fastidi più o meno intensi, magari accentuati dalla presenza di ingredienti sconosciuti nelle frittelle e nei dolci della festa. Detto questo, e ricordando che occorre sempre saper cogliere i primi segnali di un’allergia, dalla macchiolina sulla pelle fino al respiro difficoltoso o al mal di pancia inspiegabile, via con gli assaggi.

Cogliendo, città per città, le preparazioni più gustose e ricche di tradizione. Perché se è vero che tutti i grandi sono stati bambini, possiamo provare di nuovo le sensazioni culinarie di zeppole, struffoli, chiacchiere e simili. Allora ecco dieci fritti da gustare (con un occhio alla bilancia e ripromettendoci di muoverci un po’ di più per consumare calorie), nelle giornate di Carnevale

Chiacchiere

Se volete fatele al forno, per cercare di limitare introito calorico e appesantimento per la digestione. Ma non rinunciate al gusto di queste sfoglie, che vanno preparate, se fritte, con farina, burro, uova e zucchero. Magari con un spolverata di zucchero a velo.

Bugie ripiene

Preparatevi ad assaggiare questi magici ravioli dolci. Potete riempire la sfoglia, sottilissima, come volete, con una marmellata a scelta. Per poi tuffare questa sorta di pasta fresca ripiena nella padella sfrigolante. Un sogno per il palato.

Cenci

Immaginateli al vino rosso, per cogliere un pizzico di aroma in più rispetto alle classiche chiacchiere. In queste strisce di pasta, preparate senza lievito, con il vino rosso si crea un aroma che va a mescolarsi con il croccante della frittura.

Castagnole

Sono frittelle che prendono la forma della castagna. Nascono nelle regioni del Centro, arrivando in alto fino a Emilia-Romagna e Veneto, ma ormai sono diffusissime. Possono anche essere preparate ripiene, magari con cioccolato.

Rufioli

Sempre dal Veneto arriva la proposta di questi dolci, che vengono preferibilmente fatti al forno anche se c’è chi non disdegna la frittura. Il ripieno viene preparato con la classica mostarda veneta, mentre l’impasto prevede farina, acqua e olio.

Fiorellini

Prendete la farina e mescolatela con il succo d’arancia. Non realizzerete un cocktail di vitamina C, vista la temperatura cui vengono sottoposti i frittini, ma certo avrete una merenda unica per i pomeriggi del Carnevale.

Pignolata

Scendiamo in Sicilia. E impariamo le piccole palle di pasta che vengono fritte addirittura nello strutto caldo. Sono le pigne della pignolata, che prendono questa forma e vengono poi ricoperte con zucchero e miele, oltre che con decorazioni.

Frati

L’impasto va lasciato lievitare per diverse ore, poi si tuffano queste ciambelle nell’olio bollente. Si gonfiano, come d‘incanto, proprio mentre assumono il classico colore dorato. Passate nello zucchero, così come accade al Luna Park, possono essere il segno della festa.

Ravioli di Carnevale

La preparazione della sfoglia ricorda quella delle chiacchiere. Ma attenzione: è l’interno che solletica il palato, fatto com’è di ricotta inframmezzata da scaglie di cioccolato. La frittura (ma si possono fare anche al forno) rende questi dolci unici.

Stelle filanti

Sono dolcetti fritti che riprendono la struttura della tagliatella sottile, o appunto delle stelle filanti. Si possono preparare facilmente, con vari colori decorativi, e vengono fritti per essere poi portati a colorare la tavola e solleticare il palato.

 

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.