GILEAD
Leadership Heade
Poste Italiane

Alzheimer, il peso dell’eredità materna

Alzheimer

Con l’invecchiamento della popolazione, la malattia che ruba i ricordi fa sempre più paura: solo in Italia si stima che l‘Alzheimer colpisca circa 650.000 persone, con un costo annuo stimato oltre 15 miliardi di euro. Ma l’Alzheimer si può ereditare? E quanto ‘pesa’ la malattia di mamma o papà?

Uno studio firmato da un  gruppo di scienziati del Mass General Brigham (Usa), insieme a colleghi della Vanderbilt University e di Stanford, evidenzia risultati sorprendenti. La familiarità conta, ma le probabilità di sviluppare questa forma di demenza cambiano in base al genitore colpito. Il pericolo, infatti, risulta maggiore se è la madre ad aver manifestato sintomi di Alzheimer (anche senza una vera e propria diagnosi), come si legge nello studio pubblicato su ‘Jama Neurology’.

La ricerca

Gli autori hanno passato al microscopio la storia familiare di 4.400 uomini e donne tra 65 e 85 anni, senza problemi cognitivi, coinvolti in un trial clinico per la prevenzione dell’Alzheimer. Attraverso le scansioni cerebrali, il team ha valutato i livelli di proteina amiloide, biomarcatore della malattia di Alzheimer, in tutti i soggetti. Risultato? La storia familiare materna di una persona, rispetto a quella paterna, sembra avere un impatto diverso sul rischio di accumulare amiloide nel cervello. Alcune ricerche, ricorda Adnkronos Salute, lo avevano già suggerito già, ma sulla base di numeri molto più piccoli.

Insomma, nel caso di sintomi di Alzheimer da parte materna, nei protagonisti dello studio il livello di amiloide “era più alto”, come riferisce il neurologo Hyun-Sik Yang, autore corrispondente del lavoro. E non importa a che età la madre abbia iniziato a sviluppare sintomi, come puntualizza la neurologa Mabel Seto. L’eredità materna, a conti fatti, in questo caso risulta più pesante, mentre quella paterna si fa sentire solo se i sintomi sono arrivati presto.

Certo serviranno ulteriori ricerche per far luce sulla questione e comprendere le ragioni del diverso peso dell’ereditarietà materna sul rischio di Alzheimer. Ma il lavoro apre alla possibilità di individuare eventuali soggetti più vulnerabili, che potrebbero beneficiare di interventi precoci.

Leadership Forum
Poste Italiane

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.