Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement
anima

Covid, infettati dopo prima dose vaccino. Ecco cosa fare

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
vaccino tampone

Cosa succede se si viene contagiati da Sars-Cov-2 dopo aver fatto la prima dose di vaccino anti-Covid: occorre programmare la seconda, oppure no?

A chiarire ogni dubbio è una Circolare emanata ieri dalla Direzione generale della Prevenzione sanitaria del ministero della Salute, che arriva su richiesta dell’ l’Unità di crisi della Regione Lazio.

Nel testo si stabilisce che chi ha avuto l’infezione entro il 14esimo giorno dalla somministrazione della prima dose di vaccino deve ricevere, il prima possibile, anche la seconda dose. Insomma, dovrà fare il richiamo.

Per chi invece ha contratto l’infezione oltre il 14esimo giorno dalla somministrazione della prima dose, la schedula vaccinale si intende completata. E questo “in quanto l’infezione stessa è da considerarsi equivalente alla somministrazione della seconda dose” di vaccino, precisa l’Unità di crisi.

Pertanto in questi casi è previsto il rilascio del green pass. “Questa Circolare viene incontro a situazioni che riguardano diverse migliaia di cittadini che erano rimasti nel limbo per un vulnus di indicazioni. La Circolare – assicura l’Unità di crisi – è stata immediatamente diramata a tutte le strutture del Servizio sanitario regionale”.

SAS ARTICOLO
SAS HEALTH
Animaaa
pfizer health

Leggi anche

I più letti