POSTE header

Boom di Covid, tra mascherine (assenti) e medici stremati

tampone
Aboca banner articolo

Fiammata di Covid-19 in Italia. Sono stati 132.274 i contagi nelle ultime 24 ore, dieci volte più di un mese fa, con 94 morti. Crescono i tamponi, anche fai da te, e si tornano a vedere le code fuori dalle farmacie, in questa terza estate Covid, dove non mancano feste e concerti, con l’ultima delle ‘cinque sorelle Omicronche si diffonde a macchia d’olio. 

“Abbiamo voluto velocemente tornare alla normalità – dice a Fortune Italia virologo della Statale di Milano Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario dell’Istituto ortopedico Galeazzi di Milano – eliminando tutte le misure Covid per un problema di accettazione, che era arrivata al limite. Però preoccupa quest’onda di risalita, che ancora non è al top, come ci insegna il Portogallo che solo ora, a distanza di 6 settimane, vede una riduzione. Stiamo vedendo una crescita progressiva dei casi, comunque sottostimata, e con valori dei parametri ospedalieri in salita“.

Nel frattempo le mascherine per molti sono un ricordo. Nel nostro Paese siamo abituati al “tutto o nulla, anche nel caso delle misure anti-Covid. Ma invece occorre ribadire l’invito al buonsenso, con l’uso delle mascherine come gli occhiali da sole, quando servono, e del lavaggio frequente delle mani, utile anche a ridurre la trasmissione di altre malattie – dice Pregliasco – A fare la differenza è il comportamento dei singoli, e vedo nei giovani una percezione e una narrazione di una malattia banale. Ebbene, il virus un po’ si è rabbonito e soprattutto contagia persone vaccinate e protette dai rischi più gravi. Però questa percezione un po’ preoccupa, anche rispetto alle nuove varianti, come la BA.2.75″. Si tratta di  una sotto-variante che non deriva da BA.5, bensì da BA.2 “e che ha caratteristiche non piacevoli”, dice il virologo.

Diffusa in India Australia Germania e Gran Bretagna, questa sottovariante è ancora oggetto di studio ma presenterebbe delle mutazioni che, secondo gli esperti, le conferirebbero una maggiore facilità nel superare la barriera di anticorpi creata dai vaccini o da una recente infezione da Covid. Al momento non si hanno informazioni certe sulla maggiore o minore aggressività di BA.2.75.

Nel frattempo l’ondata di Covid-19 accesa da Omicron 5 si fa sentire anche sugli operatori sanitari e sugli ospedali, direttamente in termini di contagi e indirettamente in termini di lavoro, organizzazione e turni. Medici e infermieri, stremati da anni di pandemia, si trovano travolti ancora una volta da cluster di Covid-19 nei reparti, a quanto ci segnalano dalle strutture sanitarie.

Ma stress, fatica, burnout e coronavirus non sono i soli nemici degli operatori. Tornano anche le aggressioni. L’ultima nel parcheggio dell’Ospedale Moscati di Taranto. Un otorinolaringoiatra è stato oggetto di un agguato alla fine del turno: secondo una prima ricostruzione gli aggressori, dopo averlo investito con un’auto, lo hanno colpito sul cranio con oggetti contundenti e sono poi fuggiti. Lo specialista ha riportato una frattura scomposta delle ossa nasali, per la quale sarà sottoposto a intervento chirurgico.

“Ci auguriamo che gli aggressori siano identificati e puniti – sottolinea presidente della Fnomceo, la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici, Filippo Anelli, stigmatizzando l’accaduto – La legge prevede un’aggravante per chi compie violenza verso un medico nell’esercizio delle sue funzioni: l’auspicio è che sia pienamente applicata su tutto il territorio nazionale. Allo stesso modo vanno messe in atto misure organizzative per rendere sicuri i luoghi di lavoro, i pronto soccorso, gli ospedali, le postazioni di guardia medica”.

Anelli parla di “un’escalation di violenza inaudita e tanto più ingrata quando colpisce i professionisti della salute. I medici, il personale sanitario, con il loro lavoro colmano le falle, e tengono in piedi i servizi sanitari: non devono scontare la rabbia e l’aggressività dei pazienti”. Ecco, tutto questo porta facilmente a prevedere una lunga, lunghissima estate calda per la sanità.

Coterella
Aboca Home Helath
Teva Home Health

Leggi anche

ABOCA sidebar
TEVA sidebar

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.