TIM
POSTE header

A Massimo Scaccabarozzi il timone di Fondazione Expo Roma 2030

Massimo Scaccabarozzi Fortune
Aboca banner articolo

Dal pharma all’Esposizione universale, con lo sguardo al futuro di Roma e dell’Italia. L’abbiamo conosciuto come uno dei più longevi presidenti di Farmindustria, ma ora Massimo Scaccabarozzi cambia musica: guiderà la Fondazione Expo Roma 2030.

Costituita da Unindustria, Cna Roma, Coldiretti Roma, Confcommercio Roma, Federlazio, Ance Roma-Acer e Confesercenti, la Fondazione nasce per “dimostrare il vivo interesse e la piena condivisione di un grande progetto da parte di tutto il sistema imprenditoriale della città, contribuendo concretamente alla sfida della candidatura di Roma a ospitare l’Esposizione universale nel 2030”, ricorda Unindustria. 

“Sono un milanese profondamente innamorato di Roma e molto orgoglioso di guidare un organo così importante. Vogliamo sensibilizzare il sistema delle imprese – sottolinea Scaccabarozzi – Expo 2030 sarà volano per ridisegnare il futuro e superare le criticità del territorio”.

Manager e imprenditore dall’animo rock, Massimo Scaccabarozzi è presidente di Janssen Italia (gruppoJ&J) e attuale presidente della Sezione Farmaceutica e biomedicali di Unindustria. Autore di ‘Capitano mio capitano. Quando il lavoro diventa passione. Appunti di viaggio e di vita’ (Edra),  la sua passione per la musica l’ha portato a formare con i colleghi di Janssen una rock band con all’attivo centinaia di concerti a scopo benefico (per i fan è il ‘Capitano’).

Per 11 anni ha guidato Farmindustria: ora guiderà la Fondazione Roma Expo 2030 che, come ha dichiarato anche il presidente di Unindustria Angelo Camilli, è aperta alle imprese e affiancherà il Comitato promotore istituzionale Roma Expo 2030 guidato dall’ambasciatore Giampiero Massolo per portare nella capitale l’esposizione universale.

Proprio la caratura internazionale di Scaccabarozzi, in grado di dialogare con tutti, ha portato alla sua scelta come presidente della Fondazione, fa sapere Unindustria. Nelle prossime settimane inizieranno le riunioni con il Comitato promotore per mettere a punto il piano per Roma: si punterà a rigenerazione urbana, infrastrutture ferroviarie, stradali e digitali ma anche a migliorare i servizi della città, coinvolgendo le aziende, e alla produzione culturale. C’è tutta l’economia del Lazio a spingere perché nella Capitale arrivi l’esposizione universale: secondo una valutazione preliminare condotta dall’Università Luiss, l’opportunità per Roma e per il Paese ha un effetto economico stimato in 45,7 miliardi di euro tra l’assegnazione e i cinque anni post-evento.

E uno degli obiettivi della Fondazione Expo Roma 2030 sarà proprio quello di coinvolgere le eccellenze imprenditoriali del territorio, anche a caratura nazionale e internazionale, come testimonial dell’evento.

“Collaboreremo con il Comitato promotore con studi, iniziative, anche all’estero, incontri, eventi, raccolte fondi in grado di evidenziare perché Roma è la sede più adatta. In caso di aggiudicazione a novembre 2023, collaboreremo al piano di lavoro sia per lo svolgimento della manifestazione sia per quello che succederà dopo. A febbraio 2023 la commissione giudicante verrà a Roma e farà una indagine sui cittadini romani in merito alla consapevolezza della candidatura: è uno degli elementi più importanti, non dobbiamo farci trovare impreparati. Per questo è necessario cominciare subito a lanciare campagne d’informazione nelle scuole – ha detto Scaccabarozzi – ma anche negli uffici, nelle aziende, esporre il logo dell’Expo in luoghi pubblici rilevanti e, perché no, passarlo in tv e pensare a reclutare anche qualche influencer di livello internazionale”.

La Fondazione Expo Roma 2030 parte con una dotazione economica di circa un milione di euro per dare vita alle prime iniziative, che saranno avviate nelle prossime settimane. Le altre due candidate principali sono Riad per l’Arabia Saudita e Busan per la Corea del Sud: la sfida è aperta.

Coterella
Tim Home Health
Aboca Home Helath
Teva Home Health

Leggi anche

TIM sidebar
ABOCA sidebar
TEVA sidebar

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.