GILEAD
Leadership Heade
Poste Italiane

Nicotina, giovanissimi ed e-cig cinesi: polemiche in Usa

Milioni di giovani americani sono dipendenti dalla nicotina e alcuni politici si sono scagliati contro i massimi funzionari della sanità pubblica durante una controversa udienza, questo mercoledì in Usa, sull’aumento vertiginoso delle sigarette elettroniche illegali e sui rischi per i ragazzi.

In particolare, i senatori hanno accusato la Food and Drug Administration (FDA) e il Dipartimento di Giustizia (DOJ) di non aver applicato il Tobacco Control Act, che autorizza le agenzie federali a regolamentare i prodotti del tabacco.

“Mentre queste due agenzie stanno con le mani in mano, durante l’amministrazione Trump e Biden le aziende produttrici di sigarette elettroniche hanno reso dipendente dalla nicotina una nuova generazione di giovanissimi, cancellando il duro lavoro che molti di noi hanno fatto per convincerli a non fumare sigarette e salvare loro la vita”, ha affermato il Judiciary Chairman Dick Durbin durante il suo discorso di apertura.

La frustrazione è stata un’emozione bipartisan durante l’udienza, in cui i senatori hanno urlato e imprecato. Gran parte della rabbia è rivolta verso le partite di e-cig ‘usa e getta’ illegali provenienti dalla Cina, disponibili in sapori e colori studiati per attrarre i giovani.

Il doppio degli studenti delle scuole superiori e medie utilizza sigarette elettroniche rispetto agli adulti, ha detto Durbin durante l’udienza. I device alla nicotina usa e getta, disponibili in gusti come ghiaccio al mirtillo e gomma da masticare all’anguria, non mantengono la promessa di aiutare i fumatori a smettere, ma piuttosto attirano una nuova folla di ‘svapatori‘, ha detto Durbin.

A scatenare l’ira di Durbin è stata una scadenza mancata. La FDA doveva completare una revisione dei prodotti sulla sua lista entro il 9 settembre 2021, tramite un’ordinanza del tribunale distrettuale del Maryland. Una volta scaduto il termine, la FDA avrebbe potuto ordinare il ritiro dal mercato di ogni sigaretta elettronica non autorizzata, ma non lo ha fatto.

“Queste sigarette elettroniche non autorizzate hanno invaso il mercato, progettate per creare dipendenza a milioni di giovani americani”, ha detto Durbin. “Come è possibile che ciò accada?”.

Secondo uno studio dei NIH, negli ultimi tre anni 2,1 milioni di bambini hanno iniziato a svapare. Come prova, Durbin ha mostrato una fotografia ingrandita di una selezione di vaporizzatori in una tabaccheria a meno di un miglio di distanza dalla sede della FDA nel Maryland.

“Questi prodotti illegali, chiaramente pensati per i bambini per il loro sapore, vengono venduti all’ombra dell’edificio della FDA”, ha detto Durbin. “Come è possibile?”.

Brian King, direttore del Centro per i prodotti del tabacco della FDA, ha attribuito la mancanza di applicazione della normativa all’enorme arretrato di domande sui prodotti del tabacco presentate per l’approvazione della FDA: 27 milioni, a partire da questa settimana.

Il disco verde della FDA per i prodotti del tabacco è straordinariamente raro: l’agenzia ha approvato solo un millesimo dell’1% di tutte le richieste di sigarette elettroniche ricevute, e nessuna nell’arco di due anni, ha affermato il senatore Thom Tillis durante l’udienza. Solo 23 prodotti di questo tipo sono considerati legali e approvati dalla FDA: tutti gli altri, compresi quelli di giganti come Juul, vengono venduti illegalmente, ha affermato.

Tuttavia questi prodotti stanno prosperando sul mercato, un punto che ha provocato un acceso scambio tra il vice procuratore generale aggiunto Arun Rao, che rappresenta il dipartimento di giustizia, e Durbin. Rao ha assicurato che il dipartimento è pronto a multare le aziende illegali e ha iniziato a sequestrare i prodotti fuori legge, ma Durbin lo ha nuovamente interrotto, mostrandogli appunto i vaporizzatori usa e getta del negozio del Maryland. “Nel raggio di un miglio dalla FDA, ci sono prove dei tuoi fallimenti”.

Durante l’udienza è intervenuta anche la liceale Josie Shapiro, che ha testimoniato gli effetti che la dipendenza dalla nicotina ha avuto su di lei. Shapiro ha iniziato a svapare quando aveva 14 anni.
“L’effetto che la nicotina ha avuto sulla mia mente è stato intenso e spaventoso”, ha detto. “Mi sentivo completamente impotente, fuori controllo e sola”.

L’udienza arriva durante una settimana impegnativa per i regolatori del tabacco della FDA. Lunedì, l’agenzia ha annunciato una task force multi-agenzia per combattere l’aumento vertiginoso delle sigarette elettroniche illegali.

Altre quattro agenzie federali saranno coinvolte nella task force, tra cui la Federal Trade Commission (FTC) e il Servizio di ispezione postale degli Stati Uniti.

L’articolo completo si può consultare su Fortune.com

Leadership Forum
Poste Italiane

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.