Teva, un po’ di ossigeno da Warren Buffet

La Berkshire Hathaway, società del miliardario Warren Buffett, ha riferito di aver investito in Teva 358 milioni di dollari. Sebbene la cifra sia di molto inferiore ai miliardi di dollari investiti da Berkshire Hathaway in società come Apple e American Express, la notizia ha fatto impennare le azioni della pharma israeliana. L’investimento nel più grande produttore di farmaci generici del mondo segue solo di un paio di settimane l’accordo tra Berkshire Hathaway, Amazon e J.P. Morgan per formare un’azienda sanitaria indipendente che, secondo Buffett, “controllerà l’aumento dei costi sanitari”. L’analista del Credit Suisse, Vamil Divan, ha recentemente aggiornato la situazione di Teva, evidenziando i “primi segni” del piano di ristrutturazione da 3 miliardi di dollari della società che richiederà il taglio di 14.000 posti di lavoro. “Ci aspettiamo che l’attenzione per la spesa sanitaria e, in particolare, l’aumento della spesa farmaceutica, porti a un maggiore utilizzo di farmaci generici sia negli Stati Uniti che altrove. Questo dovrebbe essere in definitiva positivo per Teva e altri grandi produttori di generici “, ha scritto Divan ai clienti.