Advertisement

7 Maggio 2020

Coronavirus, i comportamenti degli italiani durante il lockdown

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Un crollo dell’attività motoria nella Fase 1, con un picco minimo il 22 marzo (-40%), giorno in cui è stato istituito il lockdown più severo fino a quel momento, per poi tornare alla situazione pre-pandemia nel primo giorno di semi-libertà della Fase 2. A delineare il quadro del comportamento degli italiani negli ultimi 5 mesi è stata l’app Virtuoso.

 

L’app che ti paga per camminare

 

Pagati per passeggiare. Potrebbe essere quasi un sogno per gli amanti storici della camminata, ma anche per i neofiti che con l’allentamento del lockdown hanno riscoperto il piacere per l’attività motoria. L’app che ti ricompensa per i chilometri percorsi si chiama Virtuoso. La startup ha sviluppato la propria piattaforma per spingere gli utenti a scegliere uno stile di vita sano grazie a logiche di rewarding e gamification studiate con il dipartimento di Psicologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Più chilometri fai, raggiungendo i diversi obiettivi, più sconti, voucher e premi ricevi. Anche se nella realtà dei fatti, come ormai noto nell’Era dei Big Data, ciò che le persone mettono a disposizione di queste applicazioni è un bene molto prezioso. I singoli dati infatti, se ‘aggregati’, possono dare molte informazioni, senza violare la privacy del singolo. E in questo caso hanno permesso a Virtuoso di disegnare un quadro del comportamento degli italiani durante la pandemia da Coronavirus.

 

Come si sono comportati gli italiani durante le varie fasi della pandemia?

 

La risposta viene dall’analisi statistica dai dati aggregati degli utenti dell’app Virtuoso (150mila download). Utilizzando l’app, gli utenti registrano il numero dei passi che fanno ogni giorno, l’attività sportiva, la qualità del loro sonno e il tempo dedicato alla meditazione. Basandosi sulla numerosità dei passi giornalieri, in media circa 7.400 per gli utenti, in rapporto alla media italiana di 5.300, si è tracciata una ‘curva della salute’ indicativa dei comportamenti degli italiani, a seconda delle indicazioni del governo e delle uscite dei vari Dpcm che si sono succeduti nel corso della settimane.

 

L’analisi è stata condotta su un campione statistico in un periodo di tempo che inizia dal 1 gennaio e termina il 5 maggio, il giorno successivo all’inizio della fase 2. Dal 1 gennaio, periodo in cui già in Cina si parlava della diffusione del virus, al 31 gennaio, giorno in cui i primi due casi sono stati confermati in Italia, la media era di circa 7400 passi giornalieri. Dal 1° Febbraio all’8 marzo, giorno del lockdown di alcune regioni italiane la media è scesa leggermente a 7296 passi per poi cadere precipitosamente a 5302 passi al giorno dal 11 marzo, in cui è stato proclamato il decreto che ha esteso il lockdown a tutta la Penisola, fino al 4 maggio. Il giorno in cui gli utenti di Virtuoso hanno compiuto meno passi è il 22 marzo, con una media di 4109 passi, giorno in cui è entrata in vigore in alcune regioni l’ordinanza che vietava lo svolgimento di attività sportive all’aperto. Tuttavia, con l’inizio della fase 2, proprio nel primo giorno di semi-libertà, la media dei passi è tornata quasi alla normalità con 7.361 passi medi.

 

 

Le regole della salute e le alternative degli italiani

 

Tra le indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità per prevenire patologie è consigliato fare 10mila passi al giorno e 300 minuti di attività fisica a settimana. Nonostante il lockdown, gli utenti di Virtuoso, hanno continuato a fare attività fisica, ma sostituendo i passi con yoga e pilates. Infatti, proprio lo yoga e il pilates sono stati i sostituti della normale attività fisica fatta dagli utenti: l’app ha registrato un aumento dei minuti giornalieri superiore al 60% tra i mesi di gennaio e aprile. Mentre i minuti dedicati alla corsa e all’allenamento in bike sono crollati del 90%.

 

 

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.