Advertisement

13 Ottobre 2020

La scommessa di Ibsa sui film orosolubili

Alessandro Pulcini

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

I film orosolubili, che si sciolgono in bocca senza bisogno di deglutire, sono quasi sconosciuti rispetto alle tradizionali compresse. Ecco perché IBSA ha deciso di svilupparli. La versione completa di questo articolo, a firma di Alessandro Pulcini, è disponibile sul numero di Fortune Italia di ottobre 2020.

 

 

Come sa chiunque abbia dovuto sottoporsi a una terapia medica, la forma di assunzione più comoda per i pazienti è quella orale, perché, tra le altre cose, può essere effettuata autonomamente. Compresse, polveri in bustina e fiale presentano però un problema per una parte di popolazione più ampia di quanto si potrebbe pensare: vanno deglutiti. Invece i film orosolubili, ovvero dei piccoli fogli delle dimensioni di un francobollo, che contengono la sostanza da assumere, si sciolgono in bocca a contatto con la saliva. Una caratteristica che fa la differenza per una grande fetta della popolazione, quella disfagica, che ha cioè difficoltà a deglutire (e che comprende anziani e neonati), e per le aziende che rispondono a quella vulnerabilità. Come IBSA farmaceutici, parte del Gruppo IBSA institute Biochimique SA.

 

Secondo alcuni studi, la difficoltà di deglutire alimenti liquidi e solidi colpisce mediamente il 10-15% della popolazione adulta, arrivando a picchi molto più alti (dell’80% e oltre) quando si considera chi è stato colpito da infarto o chi ha deficit cognitivi. Forse la casistica che riesce a dimostrare meglio le potenzialità di mercato dei ‘film’ è quella più banale: con questa nuova forma di dosaggio si può assumere il farmaco anche se non si ha un bicchiere d’acqua a disposizione. Per IBSA i film orosolubili costituiscono “un prodotto consolidato”, dice Andrea Giori, head of research & development di IBSA farmaceutici. Un primo farmaco da assumere via ‘film’, infatti, è arrivato sul mercato già due anni fa. Si tratta di un prodotto per la disfunzione erettile, commercializzato in diversi Paesi, oltre che in Italia, sviluppato a partire da una tecnologia brevettata sempre nel nostro Paese. I film orosolubili prodotti negli impianti di IBSA Farmaceutici costituiscono, infatti, un’innovazione e un miglioramento di questa forma di dosaggio e sono protetti da due brevetti internazionali.

 

 

La versione completa di questo articolo, a firma di Alessandro Pulcini, è disponibile sul numero di Fortune Italia di ottobre 2020. Ci si può abbonare al magazine mensile di Fortune Italia a questo link: potrete scegliere tra la versione cartacea, quella digitale oppure entrambe. Qui invece si possono acquistare i singoli numeri della rivista in versione digitale.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.