ABOCA
WOBI HEALTH

Vaccini proteggono da Covid, ricoveri e morte

vaccini pfizer astrazeneca moderna johnson
Aboca banner articolo

‘Non solo non sono sicuri, ma questi vaccini non sono nemmeno efficaci contro le varianti’. Quante volte ci hanno detto, o scritto via chat, frasi simili, per convincerci che noi siamo poveri illusi, ma loro sono furbi e non ci cascano in ‘queste storie’. Che poi queste storie in tempo di pandemia da Covid-19 sono, nell’ordine, la pandemia, l’utilità della mascherina, i vaccini.

Devo dire che sono sempre stata incuriosita dai teorici del complotto, e che guardo con una certa simpatia i terrapiattisti: oggi come oggi, con aerei, droni, satelliti e viaggi spaziali, mi sembrano un po’ esemplari in via di estinzione di una riserva indiana. Insomma, i terrapiattisti oggi sono un po’ come i romantici che credono nelle fate, negli unicorni e in Mr Darcy (sono una grande fan, lo confesso).

Ma quando parliamo di vaccini dovremmo evitare il sentito dire, e affidarci alla scienza. Ebbene, tanto per essere chiari, “il vaccino contro il Covid-19, se si sono completate le dosi previste, è efficace circa all’80% nel proteggere dall’infezione, e fino al 100% dagli effetti più gravi della malattia, per tutte le fasce di età”.

Lo dimostrano i dati (italiani) elaborati dall’Istituto Superiore di Sanità provenienti dall’anagrafe nazionale vaccini e dalla sorveglianza integrata dei casi di infezione da virus Sars-CoV-2, relativi al periodo tra il 21 giugno e il 4 luglio.

Nell’elaborazione “è stato esaminato lo status vaccinale di infetti, ricoverati e deceduti per Sars-Cov-2, e l’efficacia vaccinale è stata calcolata separatamente per quattro fasce di età: 12-39, 40-59, 60-79 e over 80″, spiegano dall’Iss.

Per quanto riguarda l’infezione il ciclo completo di vaccinazioni ha un’efficacia tra il 79,8% e l’81,5%, a seconda della fascia d’età. Per i ricoveri ordinari l’efficacia varia dal 91,0% al 97,4% con il valore più alto nella fascia 40-59 anni. Per i ricoveri in terapia intensiva l’efficacia è del 100% nelle due fasce più giovani (cioè non si è verificato nessun ricovero in terapia intensiva nei vaccinati nel periodo considerato) e scende leggermente al 96,9% negli over 80.

Per quanto riguarda i decessi l’efficacia è di nuovo del 100% nelle due fasce più giovani, mentre scende al 98,7% in quella 60-79 (2 decessi tra i vaccinati contro i 78 dei non vaccinati) e al 97,2% negli over 80 (15 decessi nei vaccinati e 62 nei non vaccinati.

Insomma, “questi dati, che confermano quelli di diversi studi internazionali, evidenziano che i vaccini di cui disponiamo sono estremamente efficaci nel prevenire le forme gravi della malattia, se viene completato il ciclo vaccinale, mentre hanno una buona efficacia nella prevenzione delle infezioni”, ci dice il presidente dell’Iss Silvio Brusaferro

“È necessario quindi accelerare il più possibile nella campagna vaccinale, e allo stesso tempo, mantenere le misure di distanziamento e protezione indicate dagli esperti finché non si sarà raggiunta una copertura sufficiente”. Sembra piuttosto semplice, ascoltiamolo.

IV Forum Health
servier 2022
ABOCA BANNER
CDPimpreseAdvertisement
CDPPAAdvertisement

Leggi anche

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.