Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement
Galapagos

Vaccini, in Giappone nuovo stop per Moderna

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Moderna vaccino

Si fa più complessa la vicenda delle contaminazioni del vaccino anti-Covid di Moderna in Giappone emersa qualche giorno fa: nelle scorse ore è infatti arrivata la notizia della sospensione temporanea di un milione di dosi del prodotto, dopo la scoperta si sostanze sconosciute in altri lotti, e due decessi.

Il ministero della Sanità giapponese aveva già sospeso “in via precauzionale” la somministrazione di 1,6 milioni di dosi di vaccino Moderna dopo il rinvenimento di alcuni lotti di fiale contaminate. Il ministero ha reso noto che dal 16 agosto scorso, in otto siti di vaccinazioni, sono state rinvenute sostanze ‘estranee’.

Moderna ha fatto sapere che sta ritirando i lotti interessati, mentre si indaga su un eventuale problema nella produzione, che sarebbe avvenuta in Spagna.

La sospensione delle forniture riguarda ora più di 2,6 milioni di dosi, e la Cnbc segnala come le ultime segnalazioni siano arrivate dalla prefettura di Gunma, vicino a Tokyo, e dalla prefettura meridionale di Okinawa.

Tracce di una piccola sostanza nera sarebbero state rilevate in una fiala del vaccino Moderna a Gunma, ha detto un funzionario della prefettura. A Okinawa del materiale nero è stato individuato in diverse siringhe e in una fiala, mentre in un’altra siringa è stato trovato del materiale rosa.

Il ministero della Salute giapponese ha reso noto che alcuni degli incidenti possono essere imputabili all’inserimento scorretto degli aghi nelle fiale, con la conseguente rottura di alcuni pezzi del tappo di gomma. Le altre fiale dei lotti possono continuare a essere usate, ha assicurato il ministero.

SAS ARTICOLO
SAS HEALTH
Animaaa
pfizer health

Leggi anche

I più letti