ABOCA
WOBI HEALTH

Doppio vaccino per influenza e Covid, 4 vantaggi

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
vaccino

Andare a fare il vaccino contro l’influenza stagionale, e immunizzarsi anche contro Covid-19. L’ipotesi di un doppio vaccino nella stessa seduta vaccinale, particolarmente utile nel caso degli anziani alle prese con la terza dose anti-Covid, ha suscitato il favore di alcuni esperti, ma anche qualche perplessità.

In attesa del pronunciamento delle autorità preposte, abbiamo pensato di chiedere un parere ad uno specialista che ha molta dimestichezza con i vaccini: il pediatra Italo Farnetani, docente alla Libera Università degli Studi di Scienze Umane e Tecnologiche United Campus of Malta. Che mette in evidenza quattro vantaggi di questa strategia.

“Mi auguro – ci dice Farnetani – che Ema e Aifa comunichino prima possibile la valutazione di compatibilità fra il vaccino anti Sars-CoV-2 e quello antinfluenzale 2021/2022. La possibilità di somministrarli contemporaneamente, nella stessa seduta vaccinale, come è stato proposto dalla Società italiana di medicina generale (Simg), sarebbe un grande vantaggio per la salute individuale e collettiva”.

Un deciso sì, dunque. “Gli aspetti positivi e i vantaggi sono almeno quattro e sono ormai consolidati dall’esperienza di altri vaccini e di altre prestazioni sanitarie. Il primo vantaggio – spiega – è ovviamente organizzativo, sia a livello di costi sia di logistica. Proprio per l’utilità di associare più vaccini sono nati ottant’anni fa i ‘vaccini combinati'”.

“All’inizio – ricorda il pediatra – furono uniti quello contro difterite e tetano e poi siamo arrivati ad avere un vaccino esavalente con cui, in una in una stessa fiala, ci sono i sei vaccini che vanno somministrati ai bambini durante il primo anno di vita. Poi, al tredicesimo mese, vengono somministrati, in un’unica fiala, altri quattro vaccini diversi dai precedenti. In tal modo con quattro “punturine” si iniettano ventidue vaccini”.

E proprio in questo modo è aumentata nettamente la copertura vaccinale, cioè la percentuale di bambini vaccinati, sottolinea Farnetani. “Nel caso di Covid-19 è importante per raggiungere prima possibile l’immunità di comunità”.

“Il secondo vantaggio della somministrazione contemporanea, anche se per ora dovranno essere usate due distinte fiale, è quella di facilitare soprattutto le persone anziane – prosegue Farnetani – che sono quelle candidate a ricevere sia la terza dose sia il vaccino antinfluenzale. Infatti questa categoria di persone, in genere poco autonome e con scarsa mobilità, devono richiedere l’aiuto dei figli o di altro personale di assistenza, talvolta quando non hanno chi li accompagna non eseguono le prestazioni sanitarie necessarie come vaccinazioni, esami o terapie. È ovvio che tutti questi disagi si riducono nel 50% se vengono eseguite due prestazioni nella stessa seduta”.

Il terzo vantaggio è costituito dal fatto che “due somministrazioni nella stessa seduta dimezzano gli appuntamenti, perciò i tempi di attesa, pertanto ci sarà una maggior tempestività nella somministrazione con una precoce risposta immunitaria e un minor rischio di ammalarsi”.

“Nei bambini, nei quali sono ottant’anni che vengono somministrati contemporaneamente più vaccini, i risultati sono sempre stati positivi, ed ecco il quarto punto a favore. Inoltre in alcuni casi c’è stato un potenziamento reciproco della risposta immunitaria superiore a quello indotto dai singoli vaccini”.

Insomma, la bilancia pende dalla parte della doppia somministrazione, chiarisce Farnetani. “L’utilità e l’efficacia della contemporanea somministrazione dei vaccini è una cosa così nota – ci dice – che nel 1984 in un mio libro scrissi: ‘Il vaccino antirosolia può essere associato a quello antimorbillo e antiparotite. Il fine di tale associazione è l’eradicazione completa di queste tre malattie attraverso la sistematica vaccinazione di tutta la popolazione in età pediatrica, analogamente a quanto è successo per il vaiolo’. (La rosolia, Alsaba; 1984). Ci auguriamo che questo possa avvenire anche per Covid-19″, conclude l’esperto.

servier 2022
ABOCA BANNER
CDPimpreseAdvertisement
CDPPAAdvertisement

Leggi anche

servier 2022
ABOCA BANNER
CDPimpreseAdvertisement
CDPPAAdvertisement

Ultim'ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.