TIM
POSTE header

Un radar sulla società, Scaccabarozzi guida il Think tank Menarini

Massimo Scaccabarozzi e Lucia Aleotti
Aboca banner articolo

Da una multinazionale a un gioiello del pharma ‘Made in Italy’ nel mondo, per accendere un radar sulla società italiana e – attraverso il confronto, l’analisi e il dialogo – cercare di innescare i cambiamenti forieri di un futuro migliore per l’intero Paese. Inizia con la direzione del nuovo Think tank On Radar, lanciato dalla Fondazione Internazionale Menarini, la ‘seconda vita’ dell’ex presidente di Farmindustria Massimo Scaccabarozzi, che fa così il suo ingresso nell’azienda con headquarter a Firenze e 4000 dipendenti solo in Italia.

Il manager, Ad di Janssen Italia per oltre un ventennio, si dice conquistato da quello che, assicura, “è un progetto straordinario: mi hanno regalato un sogno, che mi consente di lavorare su tematiche che mi stanno a cuore e ci consente di restituire, spero, qualcosa al Paese”.

Ma quali sono gli obiettivi di questo ‘radar’ – presentato nel corso di un evento a Roma – che Menarini ha voluto accendere sulla società?  Mettere a fuoco potenzialità e nodi da sciogliere  su varie tematiche sociali, economiche e culturali – dall’ambiente alla natalità, dal ruolo della donna alle difficoltà dei giovani – con il contributo delle migliori competenze sui temi di volta in volta affrontati.

Un laboratorio ‘corale’, “che vedrà la partecipazione di personalità di alto livello”, ha detto Scaccabarozzi, impegnato anche – come presidente della Fondazione Expo Roma 2030 – nella sfida per portare nella Capitale l’Esposizione Universale.

Un momento della presentazione di On Radar

“Si tratta di un’iniziativa pensata a lungo – ha spiegato Lucia Aleotti, azionista e membro del Board di Menarini – che nasce dall’attenzione della nostra azienda a temi come l’inclusione, lo sport, il fair play, l’arte. Siamo fermamente convinti che una grande azienda, una grande azienda farmaceutica, sia un organismo vivente, che respira insieme al contesto sociale ed economico”.

Non solo pharma, dunque. Aleotti ha sottolineato l’approccio, quello del dialogo, che sarà cruciale per individuare i problemi e proporre soluzioni. “Abbiamo chiesto a Massimo Scaccabarozzi, presidente di Farmindustria per 11 anni, se aveva voglia di viaggiare con noi: lui conosce il settore, ma anche l’Italia. Ha incontrato lavoratori e sindacati, ha viaggiato, parlato ai ragazzi delle scuole, dialogato con le istituzioni”.

Risposta? “Mi hanno regalato un sogno – ha ribadito Scaccabarozzi, con una (involontaria?) citazione musicale – Questa iniziativa mi ha affascinato perché guarda al Paese. Ho iniziato tanti anni fa, quasi per caso, in un settore che amo e amerò per sempre. E devo dire che appena arrivato in Menarini mi sono sentito a casa”.

Il Think thank appena nato è già all’opera. “Prima della fine dell’anno abbiamo in programma un primo appuntamento”, ha assicurato Aleotti, senza sbottonarsi troppo. D’altronde tra crisi dell’energia, caro bollette, cambiamento climatico e prezzi delle materie prime le sfide non mancano. E all’orizzonte ci sono anche le elezioni. “Vogliamo metterci a disposizione e dare il nostro contributo al nuovo esecutivo”, ha detto Scaccabarozzi.

Oltre alla passione per il pharma e la comunicazione, il manager è noto come frontman del gruppo musicale ‘JC Band’, rock band composta da dipendenti della Janssen Italia, che da 13 anni si esibisce in concerti di beneficenza in Italia e all’estero. A quanti gli hanno chiesto se continuerà a suonare con la band, Scaccabarozzi ha risposto con un sorriso. E Aleotti ha assicurato: “Ha già iniziato l’opera di reclutamento”.

Chi è Massimo Scaccabarozzi

Dopo una breve esperienza in Farmacia, a partire dal 1986, iniziando dall’area commerciale con il ruolo di informatore scientifico del farmaco, il manager ha ricoperto ruoli di crescente responsabilità, tra cui un’importante esperienza gestionale nel Regno Unito in un’azienda farmaceutica multinazionale (inizialmente RBS Pharma, poi Rhone Poulenc, poi Aventis e oggi Sanofi) sino al 2001.

Nal 2001 l’ingresso in Janssen Italia, società farmaceutica del gruppo Johnson & Johnson, dove è amministratore delegato per oltre un ventennio. Da luglio 2021 è presidente di Janssen Italia e Head of External Affairs Johnson & Johnson per tutte le Società del Gruppo Johnson & Johnson operanti in Italia.È stato presidente di Farmindustria per 11 anni consecutivi – un record – dal giugno 2011 sino a luglio 2022.

Coterella
Tim Home Health
Aboca Home Helath
Teva Home Health

Leggi anche

TIM sidebar
ABOCA sidebar
TEVA sidebar

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.