27 Agosto 2019

Celgene vende Otezla a Amgen per 13,4 mld

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Una vendita di asset strategica per favorire l’acquisizione di Celgene da parte di Bristol-Myers. Così Celgene vende ad Amgen i diritti di Otezla, il medicinale per i pazienti con psoriasi e artrite psoriasica, per 13,4 mld di dollari, in quello che è l’ultimo mega accordo in ordine temporale nell’industria farmaceutica. La vendita di Otezla rientra negli sforzi di Bristol Meyers per assicurarsi i necessari via libera delle autorità all’acquisizione da 90 mld di dollari di Celegene.

“Questo accordo rappresenta un importante passo in avanti nel completare la nostra fusione con Celgene” afferma Giovanni Caforio, l’amministratore delegato di Bristol-Myers. Solo quest’anno si sono avute transazioni per oltre 700 mld di dollari nel settore farmaceutico e sanitario.

Il via libera della Commissione europea all’acquisizione di Celgene Corporation era arrivata a fine luglio. Un passo con il quale Bristol-Myers si candida a diventare uno dei più grandi gruppi farmaceutici al mondo con una capitalizzazione di oltre 130 mld di dollari e punta a raggiungere il vertice del settore oncologico e di quello cardiologico. Una volta completato l’accordo, gli azionisti di Bristol-Myers Squibb dovrebbero possedere circa il 69% della nuova società e quelli di Celgene il restante 31%.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.