Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement

Angelini punta sui principi attivi hight potent

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Angelini Fine Chemicals, la Business Unit di Angelini Pharma specializzata nella produzione di principi attivi farmaceutici e leader in Italia nella produzione farmaceutica conto terzi, punta sulla produzione di principi attivi high potent. L’azienda ha infatti implementato una nuova area del suo stabilimento di Aprilia (Lt), nel Lazio, con l’obiettivo di espandere la sua capacità di ricerca, sviluppo e produzione di questi principi attivi, rafforzando il proprio portafoglio.

La nuova area si estende per circa 120mq e consentirà di gestire attività produttive di principi attivi high potent in due differenti laboratori di capacità da 0,25-5 kg massimo. L’espansione dello stabilimento rientra in un investimento da 4.000.000 di euro avviato nel 2017. Ai tre laboratori già esistenti si aggiunge dunque la nuova area.

La pandemia globale non ha rallentato la produzione di principi attivi. Secondo l’ultimo rapporto di Transparency Market Research (Tmr) il mercato globale dei principi attivi high potent è stato valutato a 17,46 miliardi di dollari nel 2018. E si prevede che si espanderà di oltre l’8,7% dal 2019 al 2027.

“I principi attivi high potent diventeranno sempre più centrali nel mondo dell’industria farmaceutica, specialmente nel periodo post-pandemico in cui, a causa di Covid-19, gli screening oncologici hanno subito ritardi e le liste d’attesa si sono allungate – commenta Giovanni De Filippo, Fine Chemicals Sales & Bd Head – Crediamo che l’espansione del nostro stabilimento sia tempestiva, in quanto ci consentirà di aumentare il numero di programmi” sui principi attivi high potent. “E ancora di più grazie ad una strategia fully-integrated potremo seguire l’intero sviluppo della molecola, dalla ricerca fino alla produzione a livello industriale all’interno del nostro stabilimento, ottimizzando i tempi e le risorse”.

Aboca
Masmec
Open Fiber
Chiesi
gilead
Lundebeck
Innova Finance
UCB

Leggi anche

I più letti