Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement
SAS

Metabolismo, ecco come cambia davvero

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
metabolismo

La pancia diventa sempre più, impietosamente, rotonda. Le curve si ammorbidiscono. Passo dopo passo, con l’età adulta e soprattutto con alcune fasi della vita, come la menopausa per le donne, il peso tende a mutare.

Una delle prime scusanti cui ci si aggrappa è estremamente semplice: cambia il metabolismo. Come a dire che tutto ciò che prima veniva efficacemente assorbito, in termini di eventuale surplus calorico, senza che il fisico mutasse le sue forme, con il passare degli anni diventa una sorta di “accumulo” che non si riesce a controllare perché l’organismo stesso cambia.

Ebbene, se avete cullato questo pensiero e avete anche trovato una giustificazione per spiegare l’impietoso crescere dell’adipe, sappiate che la scienza sta iniziando a smontare le certezze legate a misteriosi mutamenti metabolici che si avvicendano nell’età adulta. A mettere in dubbio le certezze che legano una maggior difficoltà a “spendere” le calorie che si inglobano da grandi a percorsi metabolici che si alterano via via negli anni è una ricerca apparsa addirittura su Science, coordinata da Herman Pontzer dell’Università Duke di Durham.

A detta degli esperti, in contraddizione con il vissuto quotidiano, il metabolismo crescerebbe rapidamente dopo la nascita, raggiungendo i suoi massimi dopo un anno di vita. Purtroppo, poi, tra i venti e i sessant’anni il dispendio di energia per l’organismo sarebbe quasi sempre lo stesso, alla faccia dei passaggi che ci portano a pensare ad un rallentamento dei “giri” del nostro motore una volta superata la soglia degli “anta”.

Fatte salve le necessarie variazioni individuali, insomma, la scusa del metabolismo cambiato per chi non riesce a controllare il peso corporeo appare destinata a cadere, almeno alla luce di questa analisi. Lo studio internazionale, per giungere a questa conclusione certo non proprio tranquillizzante per il girovita e non solo, ha preso in esame quante calorie vengono mediamente consumate nelle diverse età: sono stati controllati oltre 6.500 individui, partendo dai piccoli a pochi giorni dal primo vagito per giungere fino ai 95 anni.

In questo studio, Pontzer e un team internazionale di scienziati hanno analizzato le calorie medie bruciate da circa 6.600 persone durante la loro vita quotidiana in 29 Paesi in tutto il mondo. L’indagine ha considerato globalmente il dispendio energetico, considerando anche parametri che spesso non vengono tenuti in debito conto, dal consumo per le faccende domestiche fino alle passeggiate con il cane, e soprattutto hanno preso in esame l’energia diversa che viene bruciata considerando le dimensioni dell’organismo: se un bambino piccolo è come un’utilitaria, un adulto può essere considerata un Suv o addirittura un camion e quindi, proprio le le sue dimensioni, avrà un consumo energetico diverso.

Attraverso una serie di test complessi gli esperti hanno visto quindi che, fatte le dovute proporzioni, il bebè presenta profili di metabolismo simili a quelli del proprio genitore. Poi, dopo il “picco” metabolico nel primo anno di vita, progressivamente si assiste ad un rallentamento del metabolismo fino ai vent’anni, quando la situazione si stabilizza e rimane tale fino all’età della pensione o giù di lì.

Poi, dopo i 60 anni, il calo si fa di nuovo significativo, al ritmo però inferiore all’1% annuo. Insomma: non puntate sulle maggior richieste metaboliche della pubertà, della gravidanza o della menopausa.

A leggere quanto riporta Science (c’è bisogno di ulteriori verifiche ovviamente), il metabolismo cresce solo all’inizio dell’esperienza terrena. Poi, piano piano, si riduce.

Ma da adulti, puntare su questo fattore per spiegare la comparsa delle maniglie dell’amore o problemi simili, può non essere corretto. Meglio fare attenzione, senza rinunciare al piacere. Alimentazione sana e attività fisica regolare sono gli strumenti più efficaci per mantenersi in forma!

SAS ARTICOLO
SAS
anima news 2
Microsoft Banner Articolo
Innova Finance
dhl

Leggi anche

SAS
anima news 2
dhl

I più letti