GILEAD
Leadership Heade
Poste Italiane

Vaccini, priorità a over 80 e chiarimenti su seconde dosi

vaccini

Priorità nella somministrazione dei vaccini anti-Covid agli over 80 e ai fragili, e chiarimenti su prime e seconde dosi di AstraZeneca. Sono alcuni dei punti chiave della nuova ordinanza firmata dal commissario straordinario Francesco Paolo Figliuolo.

In linea con il Piano nazionale del ministero della Salute, approvato con decreto 12 marzo 2021, la vaccinazione contro Covid-19 rispetta dunque il seguente ordine di priorità: persone di età superiore agli 80 anni; persone con elevata fragilità e, ove previsto dalle specifiche indicazioni e delle Raccomandazioni ad interim, dei familiari conviventi, caregiver, genitori/tutori/affidatari; persone di età compresa tra i 70 e i 79 anni e, a seguire, di quelle di età compresa tra i 60 e i 69 anni, “utilizzando prevalentemente vaccini Vaxzevria (precedentemente denominato Covid-19 Vaccine AstraZeneca) come da recente indicazione dell’Aifa”.

Parallelamente a queste categorie “è completata la vaccinazione di tutto il personale sanitario e sociosanitario, in prima linea nella diagnosi, nel trattamento e nella cura del Covid-19 e di tutti coloro che operano in presenza presso strutture sanitarie e sociosanitarie pubbliche e private”.

A seguire, “sono vaccinate le altre categorie considerate prioritarie dal Piano nazionale, parallelamente alle fasce anagrafiche secondo l’ordine indicato.
Le persone, che hanno già ricevuto una prima somministrazione, potranno completare il ciclo vaccinale col medesimo vaccino”. Nessun mix, dunque.

Sempre in tema di vaccini, arriva il parere della Cts di Aifa sulla possibilità di estendere l’intervallo tra la prima e seconda dose di prodotti a mRna.

Ebbene, la Cts ribadisce che “l’intervallo ottimale tra le dosi è, rispettivamente, di 21 giorni per il vaccino Comirnaty (Pfizer, ndr) e di 28 giorni per il vaccino Covid-19 Moderna”. Qualora tuttavia si rendesse necessario dilazionare di alcuni giorni la seconda dose, la Commissione precisa che “non è possibile superare in ogni caso l’intervallo di 42 giorni per entrambi i vaccini a mRna”. Inoltre si ribadisce che “per ottenere una protezione ottimale è necessario completare il ciclo di vaccinazione con la seconda dose”.

Insomma non si può andare oltre le 6 settimane e non si può evitare la seconda dose.

Leadership Forum
Poste Italiane

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.