novanordisk
novanordisk 2
novanordisk 3
novanordisk 4
novanordisk 5
novonordisk 6
novonordisk 7
novonordisk 8
novonordisk 9
novonordisk 10
novonordisk 11
novonordisk 12
Novonordisk 13
novonordisk 14
novonordisk 15
novonordisk 16
bristol
 

Medici di famiglia contro dipendenza, ultimatum Scotti

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
medici Scotti

La Federazione dei medici di medicina generale torna a dire il suo chiaro no alla dipendenza per i dottori di famiglia.

Non vogliamo la dipendenza per i medici di famiglia. Noi continuano a ripetere che la soluzione è la Convenzione, ma le Regioni non si vogliono orientare in quella direzione. Dobbiamo sederci a un tavolo per trovare un accordo, affinché le case di comunità si integrino con il sistema attuale”, ha sottolineato il segretario nazionale della Federazione dei medici di medicina generale, Silvestro Scotti, interpellato dall’Adnkronos Salute a margine del 78esimo Congresso nazionale della Federazione in corso a Villasimius, Cagliari.

“Non ho nulla al contrario sulle case di comunità, purché siano organizzate in questa prospettiva” aggiunge, con una stoccata: “Se la medicina generale dovesse passare alla dipendenza io lascio e non faccio più il medico. E’ una mia posizione personale. Non capisco come si possa conciliare una autonomia professionale medica con un ruolo subordinato”.

“Una casa di comunità ogni 200 km²” però ” non è prossimità. Il progetto delle case di comunità si deve integrare con il sistema attuale, deve essere integrativo non sostitutivo della rete degli studi medici presenti nel nostro Paese”, ha evidenziato Scotti.

Tra i temi al centro del dibattito, la transizione ecologica in sanità come opportunità e il progetto “FIMMGreen” per l’ambiente.

Molto apprezzato l’intervento del sottosegretario alla Salute, Andrea Costa. “Guai a pensare che le case di comunità possano sostituire la presenza capillare sul territorio dei medici di medicina generale. E su questo io mi batterò” ha promesso Costa. “Siamo in una fase straordinaria, abbiamo tante risorse da investire in sanità. Ma per lavorare a una sanità migliore c’è bisogno di consolidare la presenza sul territorio dei medici di famiglia”.

“Sono convinto che il medico di medicina generale debba essere l’avamposto per la medicina del futuro – ha aggiunto Costa – Mi auguro che si arrivi a comprendere definitivamente che la vostra presenza sul territorio rappresenta l’ossatura del Ssn”.

Bristol
INFRATEL
double for you 2

Leggi anche

Bristol
INFRATEL
double for you 2

Ultim'ora