GILEAD
Leadership Heade
Poste Italiane

Tumore al seno, a ottobre fari sulla ricerca per cure sempre più efficaci

Parliamo spesso di tumore al seno: i progressi della ricerca focalizzata su questo nemico della salute delle donne hanno portato all’88% la sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi. Numeri importanti, ma quel 12% pesa tanto nel caso del tumore più diffuso fra le donne. A ricordarcelo è Fondazione Airc: ogni anno solo in Italia in 55.700 donne si ammalano e oltre 12.000 muoiono a causa delle forme più difficili da curare.

Ecco perché per Fortune Italia è sempre il momento di ricordare alle donne l’importanza della prevezione e di rispondere alla chiamata degli screening contro il tumore al seno. Ma anche di finanziare la ricerca contro questa malattia.

Per ‘aggredire’ queste forme più insidiose Fondazione Airc nel 2023 ha destinato oltre 14,5 milioni di euro a 139 progetti di ricerca sul tumore al seno, in corso nei laboratori di istituti, ospedali e università in tutta Italia. Ne parliamo ora perché ottobre è il mese della “Breast Cancer Campaign” di The Estée Lauder Companies, di cui Mara Venier è madrina in Italia. Un mese durante il quale Fondazione Airc unisce le forze di ricercatori, pazienti e sostenitori, per fare la differenza soprattutto nel caso delle forme più difficili da trattare.

E’ il mese del nastro rosa, un nastro, spiegano da Airc, incompleto, perché l’obiettivo non è stato ancora pienamente raggiunto. A rappresentare questa sfida sarà anche l’illuminazione in rosa di centinaia di monumenti e palazzi comunali, grazie alla collaborazione con Anci, l’Associazione Nazionale Comuni Italiani.

L’abbraccio della ricerca

L’immagine scelta per la campagna Nastro Rosa quest’anno è l’abbraccio del ricercatore Emilio Bria alla sua paziente Emanuela. “In questi anni la ricerca ha vissuto una rivoluzione: nel 2005 Emanuela si è sottoposta a una terapia sperimentale che poi è diventata pratica clinica – ha raccontato Emilio Bria, ricercatore e medico del Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma e membro del Comitato Tecnico Scientifico di Fondazione Airc – è la dimostrazione di come la ricerca possa diventare cura per tutte le pazienti. In questi anni sono nati nuovi trattamenti, nuove prospettive e possibilità di combinare farmaci molecolari innovativi con vecchi chemioterapici. Oggi la sfida è anticipare sempre più le diagnosi e trovare cure mirate per le forme più aggressive”.

“Ricevere una diagnosi di tumore al seno non è facile, soprattutto a 28 anni – ha detto Emanuela Sabbatini, che oggi ha 46 anni. “Quando sono uscita dalla sala operatoria ricordo che ero sollevata, il problema l’avevo risolto, ora dovevo solo affidarmi ai medici per intraprendere il percorso di cura. Questa esperienza mi ha fatto capire quanto sia importante il sostegno delle persone care, per questo sono stata vicina ad amiche che hanno affrontato lo stesso percorso. La ricerca è fondamentale, non esiste altro, è alla base di tutto, sostenerla è sostenere la vita”.

Quest’anno le iniziative per il mese rosa sono moltissime, ecco una selezione (per il resto potete consultare il sito di Fondazione Airc e nastrorosa.it).

Il Nastro rosa 2023

Ideata nel 1992 da Evelyn H. Lauder, insieme al nastro rosa, la campagna internazionale da oltre trent’anni mobilita più di 60 Paesi, sensibilizza sull’importanza della prevenzione e raccoglie fondi per la ricerca. Quest’anno la madrina in Italia sarà Mara Venier.

Come partecipare

Per mostrare vicinanza alle pazienti e sostenere il lavoro dei ricercatori possiamo indossare la spilletta con il nastro rosa di Airc, distribuita a fronte di una donazione minima di 2 euro grazie ai partner e ai Comitati Regionali di Fondazione Airc in migliaia di farmacie e punti di distribuzione indicati sul sito nastrorosa.it.

Federfarma

La Federazione nazionale che rappresenta oltre 18.000 farmacie private convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale, presenti capillarmente sul territorio, ha rinnovato anche quest’anno l’adesione all’iniziativa Nastro Rosa AIRC, invitando le farmacie associate a partecipare alla distribuzione delle spillette.

La bellezza amica della ricerca

Nel mese di ottobre, il Gruppo Estée Lauder Companies dedica una selezione di prodotti ad Airc, promuove la campagna in oltre 2.500 profumerie e sostiene concretamente la ricerca sul tumore al seno attraverso una borsa di studio triennale per giovani ricercatori.

 

I ciclamini

 Associazione Italiana Centri Giardinaggio  rinnova il suo sostegno con i ciclamini rosa: durante il Garden Festival d’Autunno, per ogni piantina venduta nel corso del mese di ottobre, i Centri Giardinaggio aderenti devolveranno un euro per i progetti di ricerca sul cancro al seno di Fondazione Airc.

Anche quest’anno la campagna ha il Patrocinio di Anci – Associazione Nazionale Comuni Italiani – che invita a illuminare di rosa i palazzi comunali o un monumento significativo la notte del primo ottobre, in apertura del mese dedicato al tumore al seno, per richiamare l’attenzione dei cittadini sull’importanza del sostegno alla ricerca oncologica e della prevenzione.

Leadership Forum
Poste Italiane

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.