Advertisement

11 Novembre 2019

I cosmetici italiani conquistano Hong Kong

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

di Agnese Ferrara – La cosmesi made in Italy piace sempre di più nei Paesi dell’area del Sud-Est Asiatico e Pacifico. Nell’ultimo anno l’export dei nostri prodotti di bellezza verso Hong Kong è cresciuto del 23 % superando i 244 mln di euro. Secondo Paese di sbocco la Cina dove l’export italiano nel 2018 è aumentato del 19,3% per un valore di circa 63 mln di euro. Le donne asiatiche amano in particolare i prodotti illuminanti e gli sbiancanti per viso e corpo, i profumi e il trucco nostrani. Le eccellenze di circa 100 imprese italiane sono esposte alla 24esima edizione di Cosmoprof Asia, fiera delle industrie della bellezza dal 12 al 15 novembre ad Hong Kong.

Oltre 50 imprese sono rappresentate dall’associazione Cosmetica Italia che promuove e sostiene le opportunità di business anche di una ‘Collettiva’ di espositori italiani in collaborazione con Ice Agenzia. L’associazione ha effettuato una puntuale analisi sul mercato del made in Italy ed i trend beauty del mondo asiatico. Spiega Renato Ancorotti, presidente di Cosmetica Italia: “L’Asia si conferma una importante area di destinazione dei cosmetici italiani e, globalmente, nel 2018 le esportazioni verso il continente asiatico hanno raggiunto un valore di 874 mln di euro, pari al 18% delle esportazioni di cosmetici made in Italy nel mondo. Si tratta di un mercato con interessanti prospettive non solo per i grandi volumi generati, ma anche per i costanti ritmi di crescita”.

Secondo il Centro studi di cosmetica Italia le donne asiatiche, da sempre attente alla cura della pelle, guardano sempre più ad occidente e dei cosmetici italiani apprezzano in primis i prodotti per il viso e il make-up che valorizzano il candore della pelle, in particolare in Paesi come la Cina e l’India. In alcuni mercati, come Corea del Sud e Giappone, hanno grande successo i nostri prodotti ‘illuminanti’ la carnagione e i nuovi ‘multifunzione’ che agiscono sia come illuminanti che sbiancanti insieme. I principali prodotti italiani esportati ad Hong Kong sono infatti quelli per il viso e il corpo con un mercato di 127 mln di euro e un incremento del 29% nel 2018.

Al secondo posto i profumi con un mercato di circa 82 mln di euro e una crescita dell’8%. Seppure a distanza seguono i prodotti da trucco italiani con un mercato di 19,3 mln di euro e un incremento sorprendente del 122% nell’ultimo anno. Ad Hong Kong la fiera Cosmoprof Asia si divide in due grosse aree: l’Asiaworld Expo riunisce espositori di ingredienti, macchinari e attrezzature, packaging, contoterzismo e private label, mentre l’Hong Kong convention & exhibition centre dà spazio ai settori della cosmesi, estetica, capelli, unghie e accessori.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.