novanordisk
novanordisk 2
novanordisk 3
novanordisk 4
novanordisk 5
novonordisk 6
novonordisk 7
novonordisk 8
novonordisk 9
novonordisk 10
novonordisk 11
novonordisk 12
Novonordisk 13
novonordisk 14
novonordisk 15
novonordisk 16
bristol
 

Luiss, l’industria del Pharma al corso su Digital Innovation & Sustainability

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

In un contesto globale in cui l’innovazione tecnologica e sostenibile è sempre più cruciale, l’Università Luiss Guido Carli ha inaugurato a settembre dello scorso anno un nuovo corso magistrale in Digital Innovation & Sustainability (12 borse di studio finanziate da EY, Fondazione Gasbarri – Alleanza Assicurazioni, LabGov.City sono state assegnate a studenti già iscritti (https://backoffice.luiss.it/sites/default/files/2021-02/Bando_Scholarship%20Program_Corretto%20BIS%20NEW.pdf ). I corsi, frequentati da studenti di tutto il mondo, formano figure con solide basi legali e manageriali in grado di accompagnare aziende e amministrazioni verso la transizione ecologica e digitale, quali Chief Sustainability/Innovation officers, Chief risk officers e Chief Operating officers.

Il modello formativo proposto è particolarmente innovativo. Gli studenti sono infatti chiamati a confrontarsi in prima persona con progetti di Ricerca e Innovazione, ipotizzando e sperimentando soluzioni ad alcune delle sfide poste dalla transizione ecologica e digitale che, coniugando tecnologie emergenti come IoT, AI e Blockchain e considerazioni etiche, siano conformi alle normative internazionali e agli obiettivi di sviluppo sostenibile.

Ogni esame prevede uno studio teorico e una applicazione concreta, una sperimentazione laboratoriale che segue i principi del modello enquiry based scelto dalla Luiss. Gli studenti della prima classe hanno differenti background: i più frequenti sono economici e politologici, ma figurano inoltre studenti provenienti da studi giuridici e dalle facoltà di Agricoltura sostenibile, Finance, International Development and Cooperation, Information Technology, Philosophy, International Studies and Economics e Arte.

Il Corso è interamente in lingua inglese, fondamentale per rispettare il carattere di diversità intrinseco ad un corso frequentato non solo da studenti internazionali ma anche da professori provenienti da più parti del mondo.

Tra gli elementi distintivi del corso figurano gli xLabs: laboratori nei quali agli studenti è data la possibilità di lavorare in gruppi secondo gli interessi dimostrati nel primo semestre. Per ciascun cluster tematico (ricavati dai temi e gli obiettivi centrali nell’European Green Deal e nelle missioni di Horizon Europe), gli studenti sono affiancati da rappresentanti di aziende e istituzioni partner che lanciano una sfida a ciascun gruppo e lavorano al loro fianco per ideare soluzioni innovative. La stretta collaborazione tra studenti, faculty, imprese e istituzioni è testimoniata anche dalla scelta di questi ultimi di investire in borse di studio disponibili per i prospective students oltre che per gli studenti già iscritti (5 borse di studio complete sono a disposizione per i futuri studenti, finanziate da Ratp-Dev, NTT Data, Inwit, Qualcomm, Fondazione Gasbarri – Alleanza Assicurazioni).

Un sintomo della vitalità degli studenti della Laurea in Digital Innovation & Sustainability è rappresentato dagli XYZ talks, una serie di dialoghi intergenerazionali tra i leader attuali e futuri della transizione ecologica e digitale, una sfida lanciata e organizzata dalle studentesse e dagli studenti alle generazioni che già hanno un ruolo nel mondo professionale e a quelle che si stanno ancora orientando nella scelta del loro percorso formativo (https://landing.luiss.it/xyzcamp/).

Questi incontri hanno permesso alle generazioni X (65-80), Y (1981-95/96) e Z (1995/96-2010) di collaborare confrontandosi su sfide e opportunità create dalla transizione ecologica e digitale, forti dello stesso obiettivo: rendere questo processo rispettoso e sostenibile nei confronti delle generazioni future.

Nel prossimo incontro il tema centrale sarà “The Pharma Industry in the Digital and Ecological Transitions”. Tra i panelist Antonio Gaudioso, presidente di Cittadinanzattiva e membro del comitato etico dell’Istituto Superiore di Sanità. Porterà il suo prezioso e privilegiato punto di vista sul tema in oggetto al talk, esponendo importanti riflessioni sugli squilibri tra Regioni in Italia e sulla propensione del Paese all’innovazione, soffermandosi anche sull’importanza di continuare a investire sulla Ricerca e Innovazione/Sviluppo di questo settore, anche dopo la fase più emergenziale del COVID-19.

 

Bristol
INFRATEL
double for you 2

Leggi anche

Bristol
INFRATEL
double for you 2

Ultim'ora