Covid, boom di casi in Europa fra 5 e 14 anni

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

La quarta ondata di Covid-19 non allenta la presa sull’Europa. I casi sono in aumento, soprattutto fra i bambini di 5-15 anni, ed entro la fine della settimana una persona su 10 in Europa e Asia centrale risulterà positiva a Covid-19.

A un mese dall’allarme lanciato dall’Oms Europa sul rischio di mezzo milione di morti per Covid entro i primi mesi del 2022 senza azioni e interventi urgenti, “hanno perso la vita altre 120mila persone e ci sono stati altri 10 milioni di casi”, ha detto Hans Kluge, direttore dell’Organizzazione mondiale della sanità per l’Europa, in conferenza stampa.

“Mentre la fine dell’anno e le feste natalizie si avvicinano, i decessi dovuti a Covid-19 hanno raggiunto un elevato plateau – avverte Kluge – circa 4.100 morti al giorno, il doppio rispetto ai 2.100 di fine settembre”. Il totale delle vittime ha “superato 1,5 milioni in 53 Paesi nella nostra Regione appena 2 settimane fa”.

L’esperto sottolinea che “l’obbligo vaccinale è l’ultima risorsa assoluta ed è attuabile solo quando tutte le altre opzioni possibili per migliorare la copertura vaccinale sono state esaurite”.

Ma anche che i casi di Covid-19 “sono aumentati in tutte la fasce d’età, con gli incrementi più alti osservati fra i 5 e i 14 anni. Non è insolito oggi vedere un’incidenza da 2 a 3 volte maggiore tra i bambini piccoli rispetto al resto della popolazione media”.

Cosa fare? “La vaccinazione dei bambini più piccoli non solo riduce il loro ruolo nella trasmissione di Covid-19, ma li protegge anche da forme gravi della malattia come il long Covid o sindromi infiammatorie multisistemiche”, rimarca Kluge, invitando a proteggere i piccoli.

Fortune Italia
ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.

Fortune Italia