POSTE header

Farmaci, nuovo hub di ricerca Olon a Rodano da 10 mln euro

Olon
Aboca banner articolo

Un investimento da 10 milioni di euro per la realizzazione di un nuovo hub internazionale di ricerca e sviluppo che occuperà una vasta area all’interno del sito di Rodano (Milano). Ad annunciarlo è Olon, che punta così all’espansione e diversificazione delle sue competenze e tecnologie applicate allo sviluppo di ingredienti farmaceutici attivi per il mercato Cdmo (produzione per conto di altre aziende) e Generics.

I lavori puntano a realizzare una vasta area completamente dedicata a laboratori di ricerca applicati allo sviluppo di processi per la produzione di Api (active pharmaceutical ingredients) che rappresenteranno il suo hub di ricerca centrale e che, integrandosi con i 7 centri di ricerca Olon, darà vita ad un innovativo modello di global R&D networking nel quale le alte specializzazioni di processi specifici, consolidate negli 11 plant Olon nel mondo, verranno connesse, condivise, e applicate in modo diffuso a tutto il networking produttivo del Gruppo.

I lavori di realizzazione cominceranno questo mese e il centro sarà terminato, e operativo, nel secondo trimestre del 2023. Il nuovo hub, sottolineano da Olon, rappresenta un’espansione in termini di persone, di competenze e di capacità, con l’obiettivo strategico di potenziare il know how interno che, sulla base di sistemi dati integrati, consenta di sviluppare più rapidamente lo scale up dei prodotti e di realizzare i tech transfer da un sito all’altro con estrema flessibilità e affidabilità, di sviluppare nuove molecole e innovative vie di sintesi.

Il centro avrà differenti aree, ognuna dedicata a uno specifico campo di applicazione.
“La nostra visione non si limita a un’espansione significativa dell’R&D, che già oggi rappresenta un asset competitivo fondamentale del Gruppo, ma anche di connettere il nuovo hub con tutti gli altri centri R&D in modo da creare un network di medium size labs che possano assorbire l’alta specializzazione e il know how delle tecnologie specifiche di un sito, e trasferirle poi in un sito diverso. La conoscenza, l’esperienza e i dati verranno condivisi e scambiati, così che verranno applicati a tutto il global manufacturing network di Olon” spiega Giorgio Bertolini, vice president R&D del Gruppo Olon. “Questo significa che ogni sito Olon si avvarrà delle migliore competenze globali all’interno del Gruppo, indipendentemente da dove si trova, a supporto di sviluppo di nuovi processi o risoluzione di problemi”.

Il progetto prevede la creazione di laboratori con team di lavoro focalizzati su nuove tecnologie, o nuove applicazioni tecnologiche, per sviluppare processi innovativi e altamente sostenibili alla produzione industriale. In particolare, Olon si sta focalizzando sull’introduzione della continuous manufacturing, della biocatalisi e della photochemistry. “Molti di questi progetti di ricerca” prosegue Bertolini “verranno realizzati in partnership con le più prestigiose Università Italiane e straniere, con cui abbiamo già delle collaborazioni consolidate e che si rafforzeranno ulteriormente attraverso il nuovo centro”

“L’Hub italiano di R&D sarà un’eccellenza internazionale nel panorama del farmaceutico, commenta Paolo Tubertini, Ceo del Gruppo Olon. “Questo investimento ci proietta verso una prospettiva di crescita futura guidata da una visione strategica chiara: l’innovazione è il nostro fattore di competitività rispetto al mercato in cui operiamo, Cdmo e Generic Api. Per questo investiamo in ricerca: siamo un Gruppo italiano, con i più elevati standard di qualità, sicurezza e affidabilità a livello mondiale”

“Avere un Hub di Ricerca e Sviluppo come quello che state per inaugurare sul nostro territorio è sicuramente segnale di grande lungimiranza da parte vostra e un orgoglio per tutta Regione Lombardia”, ha commentato Fabrizio Sala, assessore per l’Istruzione, Università, Ricerca, Innovazione e Semplificazione Regione Lombardia. “Perché il nostro Paese possa vincere le sfide che questi cambiamenti pongono all’intera società, è indispensabile favorire la collaborazione tra le istituzioni e il mondo imprenditoriale, anche e soprattutto in ambiti come Ricerca e Innovazione, che rappresentano una priorità per la nostra Regione. Vogliamo garantire un impegno costante sui temi della ricerca e dell’innovazione, che rappresentano la leva più importante per la competitività. Regione Lombardia ha scelto di dotarsi di un Programma strategico triennale, ormai in fase avanzata di attuazione, nato grazie all’importante contributo dei diversi attori economici e sociali del nostro territorio, che dell’innovazione sono non solo fruitori ma co-creatori, tra cui proprio imprese come la vostra. Il Programma cuba oltre 1,5 miliardi di euro e identifica le aree strategiche e le priorità su cui concentrare gli investimenti, con un’attenzione particolare alle infrastrutture”.

Coterella
Aboca Home Helath
Teva Home Health

Leggi anche

ABOCA sidebar
TEVA sidebar

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.