Double for you

La versione completa della 100 Welfare Specialist è disponibile sul numero di Fortune Italia di ottobre 2021. Ci si può abbonare al magazine di Fortune Italia a questo link: potrete scegliere tra la versione cartacea, quella digitale oppure entrambe. Qui invece si possono acquistare i singoli numeri della rivista in versione digitale.

QUESTIONE DA SPECIALISTI? Anche. Ma il mondo del welfare è fatto di trasversalità, quanto di verticalizzazioni. Vale per il welfare pubblico, ma ancora di più per quello privato, integrativo o sussidiato che dir si voglia. Ed è quest’ultimo, quello di cui ci occupiamo, e dentro il quale abbiamo voluto fare un primo elenco di “specialisti”, appunto.
 

QUALCOSA STA CAMBIANDO, e crediamo che sia utile seguire e raccontare questa evoluzione. Anche attraverso l’indicazione dei protagonisti.

NE ABBIAMO INDIVIDUATI 100. Avrebbero potuto essere molti di più. Li abbiamo organizzati in cinque categorie, senza pretesa di essere scientifici. E senza l’ambizione di fare una classifica (almeno per ora). Si tratta di contenitori che in qualche caso rischiano di avere i bordi un po’ sfrangiati, sovrapposti a qualcuno dei contenitori contigui. A volte destinati a raccogliere soggetti che non sempre paiono somigliarsi tantissimo.

ANALISTI:
Esperti, studiosi e consulenti del welfare

Ecco gli analisti, gli osservatori, gli studiosi del tema welfare. Quasi sempre professionisti o universitari che hanno messo sotto il vetrino del microscopio l’evoluzione e la trasformazione della protezione sociale e delle sue caratteristiche.

Emmanuele Massagli

Da gennaio 2017 è il primo presidente di Aiwa, l’unica associazione di rappresentanza del mondo degli operatori nel campo dei servizi di welfare aziendale. È professore a contratto di Pedagogia del lavoro e di Welfare della persona presso l’Università degli Studi di Bergamo. Fa parte del collegio dei docenti della Scuola di dottorato in formazione della persona e mercato del lavoro della stessa università. Insegna anche alla Lumsa. Dal 2012 è presidente di Adapt.

Tiziano Treu

Da quattro anni presidente del Cnel. Politico, giuslavorista e accademico, da sempre esperto dei problemi del lavoro e dell’organizzazione del lavoro. Ha scritto i primi testi sistematici di ricerca sul fenomeno del welfare aziendale. Ministro del Lavoro e della previdenza sociale nel governo Dini e nel governo Prodi I (1995-1998); ministro dei Trasporti e della navigazione nel governo D’Alema I (1998-1999). È stato commissario straordinario dell’Inps nel 2014.

Giovanni Scansani

Laureato in Giurisprudenza a Milano, per vent’anni è stato Dg e Ceo di società attive nei servizi per il benessere del personale di aziende e istituzioni pubbliche. Svolge attività di consulenza e formazione sui temi del welfare aziendale collaborando con aziende e operatori del settore. È professore a contratto all’Università Cattolica di Milano dove coordina il laboratorio ‘Progettazione di piani di welfare aziendale’. Si occupa da sempre di problemi di organizzazione del lavoro.

Patrizia Battilani

Docente di Storia economica all’Università di Bologna. Ha dedicato una attenzione particolare allo studio delle dinamiche del turismo, e del comparto economico collegato. Ha scritto molti saggi sul tema e recentemente sulle nuove organizzazioni del lavoro in un settore chiave per l’economia nazionale e strategico anche per l’evoluzione dei servizi di welfare aziendale.

Franca Maino

I suoi principali campi di ricerca sono il welfare state e la politica sociale comparata con particolare riferimento alla politica sanitaria, alla politica scolastica, ai processi di decentramento e regionalizzazione, alle riforme della Pubblica amministrazione. È direttrice del progetto scientifico ed editoriale ‘Secondo welfare’. Insegna ‘Sistemi politici e amministrativi’ e ‘Teoria e politiche dello stato sociale’ all’Università Statale di Milano. Membro del comitato di redazione della Rivista italiana di politiche pubbliche e di Stato e mercato, del comitato scientifico di Espanet-Italia e del Comitato Scientifico dell’Osservatorio sulla sanità, dipartimento di Scienze economiche, aziendali e statistiche, università degli Studi Milano.

Mauro Maré

Presidente di Mefop, la società partecipata dal Mef che offre consulenza al sistema dei fondi di previdenza complementare e ai fondi di sanità integrativa. Direttore dell’Osservatorio sul welfare promosso dalla Luiss business school. Cura da più di dieci anni una indagine campionaria sui bisogni di welfare avvertiti dai lavoratori italiani, in collaborazione tra Mefop e Luiss. È stato consulente di diversi ministri sui temi della previdenza. Professore di Scienze delle finanze prima alla Sapienza di Roma oggi all’Università della Tuscia a Viterbo. Autore di libri e ricerche sui temi della previdenza e previdenza complementare e della finanza. È tra i professionisti esperti, associati allo studio professionale Dentons Italia.

Michele Tiraboschi

È stato definito l’allievo prediletto di Marco Biagi: è direttore del Centro di studi internazionali e comparati Marco Biagi (Csmb), e direttore del Centro studi internazionali e comparati Deal – Diritto, economia, ambiente, lavoro. È coordinatore del Comitato scientifico di Adapt (associazione senza fini di lucro, fondata da Marco Biagi nel 2000 per promuovere, in una ottica internazionale e comparata, studi e ricerche nell’ambito delle relazioni industriali e di lavoro). Insegna Diritto del lavoro all’Università di Modena-Reggio Emilia. È stato consulente del governo sui temi della previdenza e delle politiche di welfare. Direttore della rivista Diritto delle relazioni industriali e dell’E-Journal of international and comparative labour studies.

Silvia Ciucciovino

Professore ordinario di Diritto del lavoro, prorettore con delega ai rapporti con il mondo del lavoro dell’Università di Roma Tre e presidente della Commissione di certificazione dei contratti di lavoro dell’Università degli Studi Roma Tre. È consigliere esperto del Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro (Cnel) nominato dal presidente della Repubblica. È componente del Jean Monnet Centre of excellence on labour, Welfare and social rights in Europe. È membro dell’Advisory board sulle Politiche di blockchain nominato in qualità di esperto dall’Ocse blockchain policy centre. È componente del Consiglio superiore della pubblica istruzione. È componente della Consulta regionale Lazio del lavoro digitale.

Paolo Venturi

Tra i più accreditati analisti del Terzo settore. Direttore del Centro studi AICCON (che si occupa di cooperazione e non profit) e The FundRaising School. Docente di imprenditorialità sociale e innovazione sociale presso l’Università di Bologna (CAF in Welfare community manager - Master in Economia della cooperazione) e numerose altre università e istituzioni. Componente del Consiglio nazionale del Terzo settore e del Comitato scientifico della Fondazione Symbola.

Michele Squeglia

Professore associato di Diritto del lavoro e della previdenza sociale presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto molti contributi di studio sui temi della previdenza sociale e dei fondi bilaterali di solidarietà, del welfare aziendale e della fiscalità in relazione al costo del lavoro. Si è occupato di studi specifici sulla diversità di retribuzione tra uomo e donna, adoperandosi come consulente per molte proposte di legge sull’inclusione.

Luca Pesenti

Docente di Sociologia generale nella facoltà di Scienze politiche e sociali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dove insegna ‘Attori e modelli organizzativi del welfare privato’, ‘Organizzazione e capitale umano e Sistemi di welfare comparati’. Collabora a OPeRA (Osservatorio povertà e reti di aiuto). Ha scritto diversi libri sul welfare aziendale e sull’organizzazione del lavoro. Membro del collegio docenti della Scuola di dottorato in ‘Social work and personal social services’.

Stefano Zamagni

Economista e accademico apprezzato in Italia e all’estero per i suoi studi in materia di economia sociale. Un’autorità indiscussa nel mondo accademico e politico sui temi di cui è esperto e studioso da sempre. Ex presidente dell’Agenzia per il Terzo settore, l’ente governativo con funzioni di vigilanza e controllo, promozione, consulenza a governo e ptarlamento in materia di associazioni no profit. Dal 2019 è presidente della Pontificia accademia delle scienze sociali.

Rosita Zucaro

Laureata in Giurisprudenza presso la Luiss Guido Carli di Roma, e ha conseguito il dottorato di ricerca in Formazione della persona e mercato del lavoro presso l’Università di Bergamo; dal 2010 è avvocato. È ricercatrice presso INAPP. Coordinatrice del Master in Management del welfare. Responsabile dipartimento Rappresentanza, lavoro autonomo e contratti di Confassociazioni. Attualmente è borsista di ricerca post-doc sul tema della conciliazione vita-lavoro presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. Esperta in materia di conciliazione vita-lavoro, welfare contrattuale, diritto antidiscriminatorio, pari opportunità, è docente in corsi universitari, master e seminari di formazione per studenti, associazioni datoriali e sindacali.

Paolo Boccardelli

Direttore della LUISS Business School e professore ordinario di Gestione e strategia d’impresa alla Luiss Guido Carli. Impegnato negli studi di strategia d’impresa, business model innovation, leadership imprenditoriale, creative & digital industries. Docente presso i corsi di laurea triennale e specialistica Luiss Guido Carli e insegna al master in Business administration e al dottorato in Management, oltre che nei programmi executive della Luiss Business School. Come direttore della Luiss Business School ha dato vita all’Osservatorio sul welfare diretto dal professor Mauro Maré. Nel 2000 ha conseguito il PhD in management; tesi in ‘Configurazione dinamica delle competenze tecnologiche e processi di sviluppo di nuovi prodotti’.

Maurizio Ferrera

Professore ordinario di Scienza politica presso la facoltà di Scienze politiche, economiche e sociali (Spes) dell’Università degli Studi di Milano. Nel corso delle sue ricerche si è principalmente occupato di politica comparata e analisi delle politiche pubbliche, con particolare riferimento alle problematiche dello stato sociale e dell’integrazione europea. Negli anni ha preso parte a varie commissioni di indagine e gruppi di lavoro del governo italiano, dell’Unione europea, dell’Ocse e dell’Ilo.

Sergio Corbello

Laureato in Giurisprudenza presso l’Università di Torino è presidente di Assoprevidenza, associazione italiana per la previdenza e l’assistenza complementare. Uno dei più attenti osservatori, consulenti professionali e studiosi dei temi previdenziali e delle loro connessioni con il mondo finanziario.Presidente e consigliere di amministrazione di enti di previdenza e assistenza complementari. Consigliere di amministrazione di compagnie di assicurazione, Sgr, banche e società finanziarie.

Matteo Orlandini

Sociologo del lavoro e politologo, insegna Analisi delle politiche pubbliche all’università di Trieste. Ha insegnato presso le università di Firenze e Catania, presso la Scuola superiore di pubblica amministrazione di Roma e il corso di dottorato in Scienza politica di Firenze. Si occupa dei problemi dell’organizzazione del lavoro, delle logiche della rappresentanza sindacale nel mondo del lavoro, di politiche sociali e di welfare.

Paolo Feltrin

È il presidente di Anseb, l’associazione delle imprese che emettono buoni pasto, il ‘primo pilastro’ del welfare aziendale, da sempre. Dopo gli studi universitari ha iniziato a svolgere l’attività di ricercatore sociale e consulente sui servizi di welfare e voucher sociali. Per dieci anni ha lavorato come ricercatore per l’Università di Bologna, studiando sociologia del terzo settore, politiche sociali e welfare state europeo.

Domenico De Masi

Il “grande vecchio” della sociologia italiana del lavoro. È professore emerito di Sociologia del lavoro presso l’Università Sapienza di Roma, dove è stato preside della facoltà di Scienze della comunicazione. Autore di molti testi sull’organizzazione del lavoro. Consulente strategico. Le sue competenze professionali abbracciano ambiti che vanno dal mercato del lavoro alla struttura organizzativa, dalle strategie aziendali alla motivazione individuale.

Marco Leonardi

È considerato uno dei padri del welfare aziendale in Italia. Era consulente tecnico del governo Renzi quando venne approvata la legge di Stabilità 2016 che defiscalizza molta parte del welfare aziendale. Insegna alla Statale di Milano, presso il dipartimento di Economia, management e metodi quantitativi. Oggi è capo del dipartimento per la Programmazione e il coordinamento della politica economica presso la presidenza del Consiglio dei ministri.

La versione originale della 100 Welfare specialist è disponibile sul numero di Fortune Italia di ottobre 2021. Ci si può abbonare al magazine di Fortune Italia a questo link: potrete scegliere tra la versione cartacea, quella digitale oppure entrambe. Qui invece si possono acquistare i singoli numeri della rivista in versione digitale.