novanordisk
novanordisk 2
novanordisk 3
novanordisk 4
novanordisk 5
novonordisk 6
novonordisk 7
novonordisk 8
novonordisk 9
novonordisk 10
novonordisk 11
novonordisk 12
Novonordisk 13
novonordisk 14
novonordisk 15
novonordisk 16
Bristol

La versione completa della 100 Welfare Specialist è disponibile sul numero di Fortune Italia di ottobre 2021. Ci si può abbonare al magazine di Fortune Italia a questo link: potrete scegliere tra la versione cartacea, quella digitale oppure entrambe. Qui invece si possono acquistare i singoli numeri della rivista in versione digitale.

QUESTIONE DA SPECIALISTI? Anche. Ma il mondo del welfare è fatto di trasversalità, quanto di verticalizzazioni. Vale per il welfare pubblico, ma ancora di più per quello privato, integrativo o sussidiato che dir si voglia. Ed è quest’ultimo, quello di cui ci occupiamo, e dentro il quale abbiamo voluto fare un primo elenco di “specialisti”, appunto.
 

QUALCOSA STA CAMBIANDO, e crediamo che sia utile seguire e raccontare questa evoluzione. Anche attraverso l’indicazione dei protagonisti.

NE ABBIAMO INDIVIDUATI 100. Avrebbero potuto essere molti di più. Li abbiamo organizzati in cinque categorie, senza pretesa di essere scientifici. E senza l’ambizione di fare una classifica (almeno per ora). Si tratta di contenitori che in qualche caso rischiano di avere i bordi un po’ sfrangiati, sovrapposti a qualcuno dei contenitori contigui. A volte destinati a raccogliere soggetti che non sempre paiono somigliarsi tantissimo.

CHAMPIONS:
gli imprenditori leader del welfare aziendale

Ecco gli imprenditori che possono fregiarsi del titolo di ‘campioni del welfare’. In questo contenitore abbiamo inserito una rappresentanza di imprenditori (prima che di imprese) che hanno visto prima e meglio di altri la scommessa nello sviluppo del welfare aziendale. Sia nel perimetro interno delle proprie aziende, sia come opportunità di nuovo mercato. Imprenditori che poco possono avere in comune, ma che hanno nella nuova visione del welfare aziendale un tratto condiviso.

Diego Furlani

Amministratore delegato e co-founder di Salabam, società che con l’omonimo marchio e il marchio VadoBay, offre soluzioni di viaggio per il mondo B2B. Sviluppa soluzioni di online booking per promozioni, concorsi, piani loyalty, fidelizzazione e welfare. Il viaggio e le esperienze di viaggio sono da sempre uno dei benefit più richesti nei bouquet di welfare aziendale. Salabam e VadoBay sono fornitori di molte piattaforme dei provider di welfare aziendale.

Matteo Romano

Fondatore e Ceo di Tantosvago, una società di digital rewarding che nasce nel 2014 e oggi impiega 8 persone, operando al 100% sul web. Si tratta di un’agenzia che si propone la creazione di soluzioni chiavi in mano per programmi di incentivazione, promozioni e loyalty per il mercato B2B. Tantosvago ha creato un circuito di oltre 2.000 partner e 18.000 attività tra benessere, gusto, soggiorni, sport e motori, attività che l’azienda cliente decide di dare in premio a beneficiari.

Andrea Verri

Fondatore e amministratore delegato di Amilon, azienda leader nel mercato delle gift card digitali in Italia, che sono sempre più utilizzate in ambito aziendale come incentivi, premi e fringe benefit. Scegliere le gift card per erogare i benefit welfare ai propri dipendenti è sempre più diffuso, in quanto garantisce notevoli agevolazioni fiscali per le aziende. Da poco più di un anno la maggioranza delle azioni Amilon è stata acquisita dal Gruppo Zucchetti.

Matteo Iacobucci

Fondatore e amministratore della start up Welfi. Si tratta di una piattaforma che si propone di disintermediare tutti i servizi e i bisogni di welfare aziendale. È un “bot” addestrato a rispondere a tutte le domande di consulenza che possono pervenire, sempre e solo attraverso un contatto virtuale capace di trasformare le richieste e le domande per informazioni, in una serie di soluzioni e di servizi di welfare aziendale, sulla base della sua classe aziendale.

Nerio Alessandri

Presidente e fondatore di Technogym (dal 1983), leader mondiale nel settore delle soluzioni per il fitness ed il wellness: ha attrezzato 65.000 centri wellness ed oltre 100.000 abitazioni nel mondo. Si stima che circa 35 milioni di persone utilizzino ogni giorno i prodotti Technogym. Nei primi anni ’90 Alessandri definisce il concetto di wellness, uno stile di vita orientato al miglioramento della qualità della vita attraverso una regolare attività fisica, una sana alimentazione e un approccio mentale positivo (“mens sana in corpore sano”). Nel 2003 fonda la Wellness Foundation, un ente no profit per il sostegno alla ricerca scientifica, all’educazione alla salute e alla promozione dello “stile di vita wellness”, con la quale organizza il Wellness congress.

Domenico De Liso

Amministratore e fondatore di ComeBack Welfare, recentemente certificata come società btenefit. Nato come venditore vecchio stampo, ha fatto migliaia di chilometri per stabilimenti industriali sia in Italia che all’estero con ‘giacca e cravatta’ e valigetta. Ideatore della prima piattaforma B2B in Europa che permette di incrementare il welfare budget aziendale attraverso una percentuale riconosciuta sulle forniture. A tutto vantaggio dell’azienda, dei suoi dipendenti e dei suoi fornitori. La piattaforma “trasforma” gli acquisti aziendali in una fonte di finanziamento del piano di welfare. Si propone all’impresa artigianale e alla grande multinazionale, dalle realtà dell’imprenditoria sociale alla media impresa, fino alle reti e a interi distretti.

Leonardo Del Vecchio

Un ‘pioniere’ del welfare aziendale. E non solo, ovviamnte. La sua Luxottica è stata l’azienda che si è caratterizzata in Italia per una originaria vocazione di erogatrice di servizi e benefit di welfare per i propri dipendenti. La protezione è stata progressivamente estesa e assicurata ai lavoratori e alle loro famiglie (dai figli ai genitori, dall’asilo nido, l’università, fino alle polizze Ltc). Un esempio di riconosciuta centralità delle risorse umane, quando questo approccio non era ancora nato nella maggior parte delle imprese italiane. Né piccole, né grandi. Un approccio che è cresciuto di pari passo al Gruppo e al suo protagonismo (ben oltre l’occhialeria) nel sistema economico industriale e finanziario nazionale e internazionale.

Domitilla Benigni

Amministratore delegato e direttore dell’Organizzazione aziendale di Elettronica spa, impresa leader nei sistemi ad alta tecnologia sviluppati per la difesa. Figlia dell’azionista di riferimento del Gruppo, ha contribuito a segnare un’impronta “non familiare” in un’azienda e in un Gruppo di eccellenza nel suo mercato di riferimento. Ha maturato una vasta esperienza in settori quali pianificazione strategica, sviluppo aziendale e ingegneria. E ha favorito la vocazione welfaristica dell’azienda, portandola ad avere sempre una costante attenzione per la Csr e per la qualità dei piani di welfare aziendale. Non a caso è stata indicata tra le aziende “welfare champion” nell’indagine Welfare Index Pmi, promossa da Generali Italia.

Marco Vecchietti

Amministratore delegato e direttore generale di Intesa Sanpaolo Rbm Salute. È stato tra i più tenaci precursori del boom della sanità integrativa alla guida di Rbm Salute la società che un paio di anni fa è stata acquisita dal Gruppo Intesa Sanpaolo. Membro del consiglio direttivo della Fondazione Ania, della task force internazionale ‘Health&Care’ dell’European Association of paritarian institutions (Aeip) e dello steering comitee dell’Osservatorio sui consumi privati in sanità presso la Sda Bocconi.

Federico Geremia

Presidente e direttore generale del Colorificio San Marco Spa. Un’azienda leader nella produzione commerciale di pitture e vernici per l’edilizia professionale in Italia e all’estero con sede a Marcon (Venezia). Una pmi italiana di eccellenza sotto il profilo della produzione e sotto il profilo della gestione delle risorse umane. L’azienda è stata per più anni tra le “welfare champion” indicate dal Welfare Index Pmi elaborato da Generali Italia.

Marco Bernardi

Presidente di Illumia, azienda indipendente nella vendita di energia elettrica e gas. Da due anni l’azienda è stabilmente indicata tra le ‘welfare champion’ del Welfare Index Pmi. Bernardi, dal canto suo è stato insignito del titolo di ‘Imprenditore dell’anno’ nella categoria ‘Innovation & Digital transformation’, nell’ambito della ventiduesima edizione del celebre Premio Ernst & Young, che ogni anno premia le eccellenze dello spirito imprenditoriale.

Stefano Peverelli

Consigliere delegato di Peverelli srl, un’azienda familiare con più di un secolo di vita, che si occupa di progettazione, realizzazione e manutenzione del verde. Una delle aziende “welfare champion” del Welfare Index Pmi, la Peverelli srl è attiva particolarmente sul fronte del sostegno ai soggetti deboli. Collabora con le associazioni del Terzo settore che si occupano dell’inserimento lavorativo dei ragazzi con disabilità, sia in modo diretto che indiretto.

Barbara Bigolin

Amministratore delegato (e figlia del fondatore) di Selle Royal, azienda che da oltre 50 anni supporta i ciclisti di tutto il mondo realizzando selle sviluppate con continui programmi di innovazione, tecnologia, ricerca scientifica e design avanzato. Selle Royal ha capito che se non ci sono strade sicure, l’uso della bicicletta non si può diffondere. Per questo l’azienda collabora da anni con realtà profit e non profit per lo sviluppo della mobilità ciclistica. Un’azienda “welfare champion”. La politica di welfare è coerente con la filosofia aziendale, volta a promuovere e sostenere l’attività sportiva e una vita sana ed equilibrata. Quello di Selle Royal è un welfare territoriale, costruito su una serie di convenzioni basate sulle esigenze dei dipendenti.

GianBattista Origoni

Partner fondatore dello storico studio professionale Gianni Origoni Grippo Cappelli. Assiste clienti italiani e internazionali in acquisizioni, fusioni, joint-venture, patti parasociali, ristrutturazioni, contenziosi ordinari e arbitrali, procedure concorsuali. Lo studio si distingue da anni, non solo per la qualità della sua consulenza professionale, ma anche per una costante e crescente attenzione nei confronti dei suoi dipendenti. Da sempre le iniziative principali di welfare aziendale si concentrano nell’area conciliazione vita e lavoro, ove lo studio offre la possibilità per le neo-mamme di usufruire del part-time al rientro dalla maternità, e di utilizzare il congedo parentale ad ore in maniera più flessibile rispetto a quanto previsto dalla normativa vigente.

Giovanni Orsi Mazzucchelli

Presidente della Mazzucchelli 1849, un’impresa che da piccolo opificio creato nel 1849 per la produzione di pettini e bottoni in corno, osso e scaglia di tartaruga ad azienda di livello internazionale, con un ricchissimo know-how che le permette di eccellere nella produzione di semilavorati plastici ad alto contenuto tecnico ed estetico. Da sempre il benessere dei dipendenti è un elemento chiave per l’azienda che ha assunto un ruolo importante per tutta la comunità.

Zefferino Monini

Presidente e ad della casa olearia Monini Spa, omonimo del fondatore, pioniere della cultura e della produzione di olio extravergine di oliva. Da anni ormai l’azienda ha aderito alla filosofia del welfare aziendale. Il contratto integrativo consente ai lavoratori Monini di utilizzare un’ampia gamma di servizi: prestazioni sanitarie, previdenza integrativa, supporto alle spese per l’istruzione dei figli, per assistenza ai familiari non autosufficienti, per attività di carattere educativo e ricreativo.

Christian Simoni

Amministratore delegato e direttore generale di Monnalisa, azienda di abbigliamento per bambini, da sempre attenta alla qualità della vita dei propri dipendenti. Si è distinta per l’eccellenza imprenditoriale (dal 2018 è quotata all’Aim) e per una speciale attenzione al bilanciamento vita-lavoro dei suoi dipendenti (spesso donne che lavorano). È risultata spesso tra le prime aziende “welfare champion” della classifica di Welfare Index Pmi.

Nicola Tardelli

Un cognome importante (è il figlio di Marco Tardelli, uno degli eroi dell’Italia campione del mondo di calcio in Spagna) non ha pesato sulle spalle di un giovane con la vocazione da imprenditore innovativo. Con Andrea Severino ha creato la start up Healthy Virtuoso che con una app utilizza i dati generati dallo smartphone premia gli utenti che dimostrano di avere uno stile di vita salutare. Una soluzione adottata da molte aziende nei programmi di welfare aziendale.

Daniele Lo Sasso

Amministratore unico di Sidip, azienda che da oltre 30 anni opera nel campo delle sanificazioni ambientali e pulizie industriali. Con oltre 200 risorse e 9 divisioni specializzate per competenze e gestione di spazi con esigenze differenti: grandi cubature e grandi condomini, spazi commerciali, industria alimentare con piani di sanificazione dedicati, imprese e complessi industriali produttivi, pulizia e mantenimento di pannelli solari e impianti fotovoltaici.

Roberto Giadone

Roberto Giadone

Presidente di Natura Iblea. L’impresa agricola ha conseguito quest’anno il titolo di “welfare champion” del Welfare Index Pmi, con la menzione per le tre aziende italiane più orientate al welfare aziendale. È una delle maggiori realtà produttive europee nel comparto ortivo biologico. La metà dei suoi dipendenti è extracomunitaria: una scelta di inclusione praticata, in un settore dove lavoro nero, sfruttamento e discriminazioni sono all’ordine del giorno.

La versione originale della 100 Welfare specialist è disponibile sul numero di Fortune Italia di ottobre 2021. Ci si può abbonare al magazine di Fortune Italia a questo link: potrete scegliere tra la versione cartacea, quella digitale oppure entrambe. Qui invece si possono acquistare i singoli numeri della rivista in versione digitale.