L’instabilità non getti ombre sul Natale dei bambini

Bambini
Aboca banner articolo

Il Natale 2022 deve essere il più allegro e felice possibile: è una forma di resilienza rispetto a tutti i disagi determinati ai bambini e agli adolescenti da pandemia ed eventuali problemi familiari legati all’instabilità del mondo del lavoro, all’inflazione che galoppa e a tutte le ansie e turbolenze legate alla situazione generale.

Quest’anno il primo regalo da fare a bambini e ragazzi è di garantire loro un Natale più bello e coinvolgente possibile. Ecco perchè consiglio di destinare una parte del budget per i regali a luci, decorazioni natalizie albero e presepe. Questo sarà un buon inizio.

Quanto ai regali, è preferibile acquistarne molti anche se di minor costo piuttosto che pochi, anche se più elaborati e sofisticati. Ai bambini piace la sorpresa: scartare i pacchi è quasi l’aspetto più bello, tanto che regali e giochi in alcuni casi non vengono usati.

Comunque è sempre meglio avere una maggior possibilità di scelta, anche se i prodotti saranno meno ‘preziosi’, anziché avere un numero limitato di oggetti.

Quanto al tipo di regali da acquistare, i giochi devono essere non violenti, aggreganti e alla moda. Queste regole sono sempre state valide, ma lo sono ancora di più in questo particolare momento: bambini e adolescenti hanno visto immagini, filmati di guerra e violenza negli ultimi mesi, che hanno lasciato il segno. Pertanto si devono evitare i giochi che riguardino armi, soldati, battaglie, spade, spadini, mazze eccetera.

Un consiglio che ripeto da anni è quello di scegliere giochi da fare non singolarmente ma in gruppo: sì ai giochi da tavolo per quando si deve stare in casa o a quelli da fare all’aperto. Va benissimo anche una palla: apprezzata da maschi e femmine dai 3 anni in poi, è un oggetto cult per tutti i maschi dopo questa età.

Sono preferibili i regali più alla moda, meglio se pubblicizzati in Tv o sui social, perché è un modo per favorire l’identificazione del gruppo dei coetanei: si sentono uguali anche grazie al fatto che hanno gli stessi oggetti e che, incontrandosi, possano avere in comune la conoscenza di certi giocattoli.
È opportuno che i genitori, ma anche i nonni, cerchino di capire indirettamente con molta discrezione di gusti e i desideri dei bambini in modo da essere orientati negli acquisti. Quando sono in grado di scrivere, la letterina è un’ottima soluzione.
E’ un errore invece scegliere i giocattoli e i regali in base ai gusti degli adulti o proporre doni che appartenevano all’infanzia dei grandi, ormai fuori moda e non apprezzati dai bambini di oggi.
*Italo Farnetani, ordinario di Pediatria dell’Università Ludes – United Campus of Malta.
cinema
IEG Banner Health

Leggi anche

cinema 2

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.