Monteleone Giulia e Benedetto Alessandro

ETÀ

33 – 32

PROFESSIONE

Winemakers

AZIENDA

Monteleone

Giulia Monteleone non nasce in vigna, ma a Palermo (nel 1989). Dopo gli studi collabora con testate giornalistiche e guide del settore vino, ma qualcosa cambia quando incontra l’enologo Benedetto Alessandro (classe 1990), la cui famiglia ha un’azienda vitivinicola a Camporeale. Tra i due scatta la scintilla. Appassionati dei vini dell’Etna, i due giovani, nonostante i percorsi diversi ma sinergici, decidono di unire gli sforzi e dopo una lunga ricerca individuano una vecchia vigna sulle rive del fiume Alcantara. Sono i primi due ettari di quella che nel giro di qualche anno diventa l’azienda che hanno immaginato: poco più di sei ettari dislocati in due diversi versanti del vulcano, Nord (versante vocato alla produzione di Nerello Mascalese) ed Est (adatto alla coltivazione di Carricante). Prende forma nel 2017 il progetto Monteleone nell’area della Doc Etna. Negli anni successivi Giulia e Benedetto si concentrano nell’approfondire la conoscenza del vulcano e oggi lavorano in tre diverse contrade. La vocazione aziendale è rivolta alla proposta di vini eleganti da varietà autoctone, ma la vera scommessa della coppia è dare risalto all’identità di questa precisa zona dell’Etna, talvolta sottostimata, le cui particolari condizioni di suolo e microclima rappresentano un unicum per l’areale. La tiratura limitata – circa 20mila bottiglie – rende evidente l’artigianalità di una piccola maison che incassa negli anni diversi riconoscimenti e che continua a raccontare una Sicilia vulcanica nuova.
bollino