novanordisk
novanordisk 2
novanordisk 3
novanordisk 4
novanordisk 5
novonordisk 6
novonordisk 7
novonordisk 8
novonordisk 9
novonordisk 10
novonordisk 11
novonordisk 12
Novonordisk 13
novonordisk 14
novonordisk 15
novonordisk 16
Bristol

Funivia Mottarone, quando il giornalismo si deve fermare

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Pubblicare o non pubblicare il video sulla tragedia della Funivia del Mottarone? La scelta è dirimente. Riguarda non solo la soglia del diritto di cronaca ma, soprattutto, un altro tema chiave: se e quando il giornalismo si deve fermare. Vuol dire stabilire quando rinunciare a mostrare qualcosa può avere un valore maggiore della decisione contraria, quella di pubblicare e diffondere un documento. In questo caso, si parla di un video diffuso in esclusiva dal Tg3 che mostra prima l’attimo in cui il cavo si rompe e poi la corsa della cabina della funivia verso lo schianto. Dentro quella cabina ci sono persone che sono morte, oltre al piccolo Eitan, unico sopravvissuto. È un video agli atti dell’indagine, quindi tecnicamente pubblicabile. Ma a cosa serve pubblicarlo e renderlo visibile a tutti, compresi i familiari delle vittime? È un valore aggiunto per l’informazione? La risposta non è scontata. O, meglio, un giornalista ha difficoltà ad ammettere che ci sono casi, come questo, in cui è necessario fermarsi. Prima ancora di ragionare e polemizzare sulla corsa al click o allo spettatore in più, è corretto rispondere a questa domanda e farlo con onestà: anche le notizie e la cronaca possono e devono fermarsi, quando è necessario.

bristol
INFRATEL
double for you 2
Microsoft Banner Articolo
dhl

Dello stesso autore

bristol
INFRATEL
double for you 2
Galapagos Rubrica
dhl

Ultim'ora