Cerca
Close this search box.

Sam Altman, da licenziato a Ceo di OpenAI con pieni poteri

Sono trascorsi appena quattro giorni dalla clamorosa estromissione da OpenAI, la società di intelligenza artificiale che controlla il sistema ChatGPT, Sam Altman. Ebbene, questi giorni hanno portato consiglio. L’azienda che ha creato ChatGPT ha annunciato un accordo per il ritorno del cofondatore Sam Altman alla carica di amministratore delegato. L’annuncio è stato affidato ad una breve nota, in cui si precisa che è stata decisa anche una nuova composizione del Cda con la presenza di Bret Taylor quale presidente, Larry Summers e Adam D’Angelo. Sam Altman era stato estromesso a sorpresa venerdì scorso dopo che il Cda lo aveva accusato di scarsa trasparenza sulla gestione dello sviluppo dei sistemi di intelligenza artificiale. L’episodio aveva innescato una turbolenta rivolta degli investitori che ora vede estromettere il Cda con questa totale marcia indietro. Ha pesato sicuramente anche l’ingresso in campo di Satya Nadella, Ceo di Microsoft, che su OpenAI ha investito miliardi di dollari ed ha “minacciato” di acquisire le prestazioni di Altman e di tutti i collaboratori che avrebbero potuto o voluto seguirlo in una nuova avventura.

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.