Cerca
Close this search box.

Boom del traffico aereo, record storico per gli aeroporti italiani nel 2023

adr

Gli aeroporti italiani hanno raggiunto un nuovo record storico nel 2023, toccando per la prima volta la cifra di 197,2 milioni di passeggeri. Questo risultato rappresenta un aumento del 2,1% rispetto al 2019, l’anno precedente alla crisi pandemica, segnando così il pieno recupero del settore dell’aviazione civile in Italia. I dati sono stati diffusi da Assaeroporti, l’Associazione delle società italiane per l’esercizio degli aeroporti.

Il 2023 ha segnato il ritorno al successo del segmento internazionale, con un totale di 128 milioni di passeggeri, registrando uno 0,1% in più rispetto al 2019. Questo recupero è un segnale positivo per il comparto, che ha dovuto affrontare sfide significative durante gli anni della pandemia, perdendo almeno 280 milioni di passeggeri.

Nella classifica dei dieci aeroporti più trafficati per numero di passeggeri, spiccano i seguenti:

  1. Roma Fiumicino con 40,5 milioni di passeggeri.
  2. Milano Malpensa con 26,1 milioni di passeggeri.
  3. Bergamo con 16 milioni di passeggeri.
  4. Napoli con 12,4 milioni di passeggeri.
  5. Venezia con 11,3 milioni di passeggeri.
  6. Catania con 10,7 milioni di passeggeri.
  7. Bologna con 10 milioni di passeggeri.
  8. Milano Linate con 9,4 milioni di passeggeri.
  9. Palermo con 8,1 milioni di passeggeri.
  10. Bari con 6,5 milioni di passeggeri.

Assaeroporti sottolinea che il superamento dei volumi del 2019 rappresenta un segnale positivo per il settore, che ha ora lasciato alle spalle gli anni difficili legati alla pandemia. Tuttavia, si registra un “leggero gap” rispetto ai livelli pre-Covid per i movimenti aerei, che nel 2023 sono stati inferiori del 2,6% rispetto al 2019.

Un aspetto interessante è il rapporto tra il numero di passeggeri e i movimenti aerei, con più passeggeri che viaggiano su meno aerei, comportando benefici anche in termini ambientali grazie a un load factor maggiore.

Analizzando l’andamento per area geografica, il 2023 è stato caratterizzato da un significativo trend di recupero del traffico negli aeroporti del Nord e del Centro, con aumenti rispettivamente del 20% e del 33% rispetto all’anno precedente. Gli scali del Sud e delle Isole hanno confermato l’andamento positivo già osservato nel 2022, registrando un aumento del 10% e del 9%, superando ampiamente i livelli pre-Covid.

Tuttavia, il traffico cargo ha sperimentato una leggera flessione, influenzato dal contesto economico e geopolitico attuale. Nel 2023, le merci movimentate sono state 1.086.810 tonnellate, segnando un -1,5% rispetto al 2019 e un -1,6% rispetto al 2022. Milano Malpensa si conferma come lo scalo leader nazionale, processando il 65% delle merci avio del Paese, seguito dagli aeroporti di Roma Fiumicino, Venezia e Bologna.

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.