ETÀ

34

PROFESSIONE

Web Marketing Strategist e Founder

AZIENDA

Winery Lovers

Piemontese di Novara, classe 1988, Simone Roveda si laurea in ingegneria informatica al Politecnico di Milano e durante gli studi si appassiona al mondo del vino. Decide di farne una professione intuendo le potenzialità del digital marketing e nel gennaio 2016, mentre ancora sta completando gli studi, fonda Winery Lovers: un ecosistema costituito da un sito di approfondimento, un account Instagram (ormai oltre 207mila follower) e soprattutto una community che si alimenta dalle interazioni. In quel momento la comunicazione digitale nel vino muove i primi passi e il giovane ingegnere è di fatto tra i pionieri in Italia. Sviluppa un modello che punta sull’influencer marketing, con foto di bottiglie e paesaggio, ma cresce anche grazie al repost di contenuti pubblicati da winelover su scala globale. “Ho aspettato di arrivare a 25mila follower per iniziare a contattare le cantine, proponendo attività di promozione”, ricorda Roveda. Avviato il meccanismo, Simone investe sulla formazione: sommelier Ais, poi terzo livello WSET e attualmente studia per il DipWSET alla London School. “Non nascondo che il sogno sarebbe poter accedere al percorso per diventare Master of Wine”, confessa senza glissare sulle proprie ambizioni. Creatore di contenuti e comunicatore – ma anche giudice in competizioni internazionali – oggi collabora con le aziende vitivinicole per migliorare il posizionamento sul web e incrementare le vendite, sviluppando strategie mirate per qualificare la presenza online. Simone Roveda è co-autore del libro #nofilter con Stevie Kim (Positive Press), cura il corso ‘Wine Smart’ sulla piattaforma e-learning Feel Class e interviene come speaker agli eventi wine2wine con focus sul digitale. Sta curando un progetto – ‘Terroirs’ – con approfondimenti trasversali sui territori del vino. “L’obiettivo è far scoprire attraverso il video il bello che queste aree hanno da offrire, non solamente il vino – spiega – così da attrarre l’attenzione degli enoturisti. I primi tre areali su cui stiamo lavorando sono Franciacorta, Gavi e Valle di Cembra”.
bollino