fbpx

Dal teleselling alle ricerche di mercato, come cambia il marketing

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Teleselling, rete fisica, servizi di back office, servizi di customer care e ricerche di mercato. Francesco Esposito, fondatore e ceo del Gruppo Aqr, spiega come il suo gruppo sta gestendo la trasformazione dei sistemi di vendita e di marketing.

Il teleselling è visto dalla maggioranza dei destinatari come una seccatura. Perché è ritenuto un metodo ancora valido dalle aziende?

Voglio ribaltare il concetto e affermare che viene percepito come una seccatura quando il servizio è scadente. Da parte delle aziende è senz’altro considerato un canale di vendita interessante; nel settore dei servizi telefonici l’attività outbound, le chiamate dei call center verso l’esterno, vale circa 300 milioni di euro di fatturato e vede l’impiego di circa 30mila addetti. Bisogna fare un lavoro di qualità per portare lavoro al potenziale cliente e non un fastidio.

A chi si rivolgono i vostri servizi di back office?

Lo sviluppo di concetti aziendali quali valore, qualità e trasparenza sono stati elementi che hanno permesso ad AQR la costruzione di rapporti solidi con la nostra clientela; il gruppo è cresciuto con incarichi da parte d aziende di ogni dimensione, tra cui grandi società italiane e internazionali quali Eni, Acea Energia, Bluenergy e Optima per il settore energy & utilities, e Tim e Wind nelle telecomunicazioni.

In cosa consiste la vostra formazione continua?

Il Gruppo Aqr è costruito intorno alle persone che partecipano a un processo di formazione costante. Ad esempio una recente iniziativa presso la nostra sede di Caserta in collaborazione con la Fondazione Giuseppe Ferraro ha permesso la definizione di un percorso di formazione per giovani e mamme in difficoltà economiche, affrontando le varie competenze aziendali in termini di vendite telefonica di servizi e prodotti, vendita e servizi mediante rete fisica e servizi di back office.

Come vede il futuro del marketing in Italia?

Rispetto alle forme tradizionali di marketing l’attività di outbound presenta il chiaro vantaggio di un contatto diretto, a voce, con il potenziale cliente. Ma oggi il mercato va evolvendosi e aziende come la nostra devono essere capaci di evolvere con lui: con il web è il cliente che cerca le informazioni sui prodotti che gli interessano e lo fa quando e come vuole. Siamo entrati in Assocontact per condividere con tutta la categoria una visione moderna, prospettica dell’attività di vendita a distanza e del lavoro nel call center e intervenire sulle tante questioni come l’introduzione del nuovo regolamento europeo sulla privacy o alle prossime riforme necessarie per un equilibrio del mercato.

Cos’è il Top Sales Club e cosa fate per il vostro welfare aziendale?

Il Top Sales Club è una piattaforma interamente dedicata ai migliori venditori, ai top performer. Fare welfare aziendale per il Gruppo Aqr significa mettere le persone al centro dell’attenzione e creare le condizioni favorevoli alla loro crescita professionale. Il connubbio tra lavoro e lavoratore è considerato strategico perchè va a migliorare la produttività, il clima aziendale e l’appetibilità stessa dell’azienda verso la nuova clientela e nuovi lavoratori.”

Vi avvalete di business coaching orientato alla vendita persuasiva?

Ci avvaliamo di piattaforma di e-learning, che viene messa a disposizione di ogni nostro collaboratore per la sua crescita professionale, e anche per uno sviluppo personale. Sempre più spesso ci avvaliamo anche della collaborazione di Coach esperti ed affermati. La rete di relazione tra venditore e cliente si rafforza dalla pratica quotidiana e dalla passione e la gioia che viene messa nelle attività di tutti i giorni. Per questa ragione abbiamo estrema cura degli ambienti in cui l’operatore svolge il suo lavoro.