WBF

Le nomine in Sace, possibile conferma Quintieri con nuovo Ad

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
ferrovie 2022

Sace sta diventando un nodo più difficile da sciogliere del previsto. Nella tornata delle nomine, la partecipata al 100% di Cdp poteva essere uno dei tasselli più semplici da mettere a posto. Gli attuali vertici, il presidente Beniamino Quintieri e l’amministratore delegato Alessandro Decio, sono in scadenza di mandato e, secondo quanto è stato possibile ricostruire, l’attuale management della Cassa avrebbe voluto un normale avvicendamento, convinto che la società possa avere performance migliori rispetto a quelle raggiunte negli ultimi tre anni. Lo stesso Decio, del resto, avrebbe in piedi trattative piuttosto avanzate per un nuovo incarico altrove. Secondo diverse fonti, un approdo possibile potrebbe essere la poltrona di Chief risk officer di Unicredit.

Ma la partita, nel suo complesso, si è complicata nelle ultime settimane. Complici le diverse sensibilità sul tema all’interno del Governo. Non è un mistero che il ministro dell’economia Giovanni Tria si sia speso per la continuità, con la conferma dell’attuale management di Sace. Al contrario, sia Lega che Cinquestelle spingerebbero per la discontinuità, con la nomina di nuovi manager.

Alla fine, potrebbe essere un compromesso la strada per uscire dall’impasse: la conferma di Quintieri, in ottimi rapporti da sempre con Tria, alla presidenza; la nomina di un nuovo amministratore delegato al posto di Decio. Un’ipotesi per la successione sarebbe l’acquisto ‘in casa’ dell’Ad di Simest Alessandra Ricci. Una soluzione esterna vedrebbe invece più accreditati Flavio Valeri, numero uno di Deutsche Bank Italia, e Marzio Perrelli, ex ceo di Hsbc per l’Italia.

WBF

Leggi anche

WBF
A2A

Ultim'ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.