fbpx

15 Aprile 2019

Slitta ancora esame pdl acqua pubblica, stallo Lega-M5S

Barbara Acquaviti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
In teoria l’approdo in aula è previsto per il 29 aprile. Ma l’esame della proposta di legge sull’acqua pubblica, una delle cinque stelle grilline, è destinato a slittare ancora, con ogni probabilità a fine maggio. Ed è già la seconda volta visto che era atteso già per marzo. Formalmente a bloccare il provvedimento è una richiesta – avanzata dalle opposizioni – di avere dei pareri ministeriali sul testo che porta la firma della deputata Federiga Daga. Di fatto, a tenere in stand by la proposta è lo scontro in atto tra le due anime della maggioranza gialloverde.
La pdl, che nasce dai quesiti del referendum del 2011, è fortemente sostenuta dal presidente della Camera, Roberto Fico.
Dopo una serie di audizioni, è stato adottato come testo base quello grillino (ne era stato presentato anche uno dalla dem Braga), ma a quel punto i lavori si sono di fatto fermati. Da oltre un mese si attendono i pareri chiesti al governo. Restano però agli atti circa 240 emendamenti – ancora da votare – alcuni dei quali anche a firma Lega, con il chiaro obiettivo di minare alle fondamenta il testo. Una delle proposte di modifica del Carroccio, infatti, mira al cuore dell’articolato che stabilisce che la gestione e l’erogazione del servizio idrico integrato non possano essere separate e che possano essere affidate esclusivamente a enti di diritto pubblico. Per la Lega, invece, bisogna lasciare all’ente di governo la facoltà di scegliere tra: società di capitali, società a capitale misto pubblico privato, soggetti in house.
La pentastellata Daga assicura che il testo andrà avanti e che un accordo sarà trovato. Il tema, va detto, è tra quelli previsti dal contratto di governo.
Quello che sta avvenendo – ha avuto modo di commentare la dem Chiara Braga – è surreale perché su un tema così importante come la gestione dell’acqua non si può giocare come stanno facendo Lega e M5s”.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscrivti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selelezione degli articoli di Fortune.