fbpx

Come digitalizzare un settore tradizionale: le caldaie di Termostore

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Innovare un settore tradizionale è possibile, digitalizzarlo è ormai una realtà: lo sanno bene Alessandro Andreozzi e Federico Pozzi Chiesa, co-founders di Termostore, startup nata nel 2015 che si occupa della vendita, installazione e manutenzione di impianti di riscaldamento e climatizzazione tramite un sito web.

Termostore è la dimostrazione pratica di come si possa rivoluzionare un settore innovando un servizio tecnico e manuale, tramite il digitale: la startup è riuscita in pochi anni a rivoluzionare un settore, quello della vendita di caldaie, che fino poco tempo prima si basava principalmente sul passaparola, non sempre ottenendo il servizio migliore per le proprie esigenze.

Oggi Termostore è un’azienda consolidata con 50 dipendenti, 50 affiliate, è stata eletta da FT 1000 4th Fast Italian Growing Company 2018 e ha già servito più di 30mila famiglie. La startup ha svincolato per la prima volta l’acquisto dei dispositivi di riscaldamento e raffrescamento dal processo dell’installazione, grazie al supporto dell’incubatore Supernova Hub, fondato da Federico Pozzi Chiesa, AD della storica azienda logistica Italmondo.

“Termostore è la concretizzazione di come Supernova Hub applichi il proprio modello di business – dice Pozzi Chiesa – Partendo da idee nate internamente, affianchiamo l’analisi e la verifica delle basi di mercato in cui sia possibile innovare i modelli di business e li finanziamo direttamente. Le discriminanti che ci hanno spinti ad attivarci, in questo caso, sono state un mercato potenziale di dimensioni importanti come quello termoidraulico, l’opportunità di essere first mover e il contatto diretto con professionisti del settore”.

Un successo determinato indubbiamente anche da un vuoto del mercato a livello nazionale, con un valore pari a circa 9 mld di euro. Sfruttando le competenze IT e di logistica, Termostore è in grado di elaborare ed evadere gli ordini entro 24 ore dal pagamento. Il servizio garantisce costi uguali in tutta Italia, certezza del prezzo a priori, nessun sovrapprezzo, velocità ed efficienza. La spedizione viene gestita da un’altra startup, la prima fondata da Federico Pozzi Chiesa all’interno di Supernova Hub: Sendabox, attraverso la quale è possibile comparare i tempi di consegna forniti dai migliori vettori italiani.

“Continueremo ad investire sull’innovazione digitale per migliorare l’infrastruttura tecnologica – dice Pozzi Chiesa – In questo modo avremo la possibilità di potenziare ulteriormente il servizio e garantire una user experience sempre più efficace. Inoltre, lanceremo una Academy per formare installatori 4.0 al fine di fornire un servizio sempre all’avanguardia, e spingeremo sull’innovazione del settore, continuando ad espanderci sul territorio nazionale in modo capillare”.

Gli obiettivi futuri, per Pozzi Chiesa, sono quelli di “puntare ad aumentare la nostra base clienti per arrivare a triplicarla ogni anno. Il nostro principale focus sarà arrivare ad assistere i 25 milioni di famiglie italiane sulle problematiche legate alla casa, dal riscaldamento alla domotica”.