Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement
alfasigma footer 1

Pnrr, un’occasione per il digitale. Ma mancano le startup

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Ucb

Una ‘missione’ da oltre 46 mld di euro, interamente dedicata all’innovazione. Ma alcuni hanno sollevato un’obiezione: mancano le startup. La versione completa di questo articolo, a firma di Carlotta Balena, è disponibile sul numero di Fortune Italia di febbraio 2021.

 

SEI MISSIONI DA PORTARE A TERMINE, 210 mld di euro, e una data, la fine del 2023, entro la quale il 70% dei soldi dovrà essere investito. I numeri del Recovery Plan italiano si possono riassumere così, anche se i soldi, in realtà, sono di più: ai 210 mld si dovrebbero aggiungere, infatti, i 13 mld del React-Eu, per un totale di oltre 223 mld per il Next Generation Eu. Il Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) sarà la mappa per capire dove andrà l’Italia nei prossimi anni.

Fondi che i Paesi piegati dalla crisi economica dovuta alla pandemia dovranno usare da una parte per fronteggiare l’emergenza sanitaria e dall’altra per mettere a terra progetti che possano rilanciare l’economia, secondo tre direttive che l’Europa considera strategiche: digitalizzazione e innovazione, transizione ecologica, inclusione sociale.

Per l’Italia, si tratta di un’occasione unica per crescere finalmente sul fronte digitale, per migliorare la pubblica amministrazione e la connettività del Paese (attualmente, secondo l’indice DESI, l’Italia è al 17esimo posto, sui 28 Paesi Ue, sulla connettività. Il tasso di copertura delle famiglie italiane con reti ultra-veloci è pari al 24%, rispetto a una media Ue28 del 60%). Insomma, è un treno da non perdere.

Il testo del Piano è un calderone che tiene insieme diverse traiettorie, dallo sviluppo del 5G all’economia dello Spazio. Per ora manca, però, un capitolo importante dedicato alle imprese innovative, quelle startup su cui spesso fa leva l’innovazione delle imprese più grandi. Entriamo nel dettaglio.

Il Pnrr si articola in 6 ‘missioni’: digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura; rivoluzione verde e transizione ecologica; infrastrutture per una mobilità sostenibile; istruzione e ricerca; inclusione e coesione; salute. Ogni missione ha varie componenti.

 

La versione completa di questo articolo è disponibile sul numero di Fortune Italia di febbraio 2021. Ci si può abbonare al magazine mensile di Fortune Italia a questo link: potrete scegliere tra la versione cartacea, quella digitale oppure entrambe. Qui invece si possono acquistare i singoli numeri della rivista in versione digitale.

Microsoft Banner Articolo
Innova Finance
box alfasigma 1

Leggi anche

ttg
omron
pfizer
Milteny Banner 1
Milteny Banner 2

I più letti