Il caos dei voli europei: con lo sciopero Lufthansa 1.000 cancellazioni

lufthansa
Poste banner articolo
Aboca banner articolo

Il caos dei voli estivi in Europa continua a diventare sempre più problematico. Lufthansa è stata costretta a cancellare oltre 1.000 voli previsti per mercoledì, a causa di uno sciopero del suo personale di terra tedesco.

La decisione ha fatto cadere di oltre il 2% il prezzo delle azioni della compagnia aerea.

Il sindacato ‘Verdi’ ha annunciato la protesta lunedì, chiedendo ai passeggeri la loro comprensione e indicando la “cattiva gestione” dell’azienda come causa dello sciopero, della durata di un giorno, che interesserà circa 134.000 viaggiatori.

L’impatto maggiore si farà sentire negli hub di Francoforte e Monaco di Baviera di Lufthansa, ma lo sciopero interesserà anche i servizi negli aeroporti di Berlino, Brema, Colonia, Düsseldorf, Amburgo, Hannover e Stoccarda.

Circa 20.000 dipendenti Lufthansa stanno negoziando collettivamente gli aumenti salariali e i loro rappresentanti– che affermano che i lavoratori di terra sono sovraccarichi di lavoro, a causa della carenza di personale che ha causato il fiasco dei viaggi estivi – non sono contenti dell’offerta di metà luglio del management.

L’inflazione tedesca è attualmente superiore al 7%. L’offerta di Lufthansa vedrebbe la retribuzione di base mensile aumentata di 250 euro nel corso del prossimo anno: la compagnia di bandiera afferma che equivarrebbe a un aumento salariale del 9% -11% per i suoi lavoratori meno pagati. Ma dal sindacato vogliono vedere un aumento salariale del 9,5%, o almeno 350 euro al mese, per tutta la forza lavoro.

“Hanno urgente bisogno di più soldi e hanno bisogno di un tregua, per sé stessi e per i passeggeri”, ha detto la vicepresidente di Verdi Christine Behle, che ha aggiunto che la promessa di Lufthansa di un ulteriore aumento del 2% nel luglio 2023, “a seconda di come si sviluppa il nostro business”, offre un futuro poco chiaro ai dipendenti.

Lufthansa ha descritto la posizione del sindacato come “incomprensibile”, con il capo delle risorse umane Michael Niggemann, che ha affermato che lo sciopero “rappresenta un peso inutile per i nostri passeggeri e anche per i nostri dipendenti”.

I negoziati riprenderanno all’inizio del mese prossimo e Verdi ha descritto l’azione di mercoledì come uno sciopero di avvertimento progettato per fare pressione su Lufthansa affinché si presenti con una “offerta finale significativamente migliorata”.

Niggemann ha detto che lo sciopero “difficilmente può essere definito uno sciopero di avvertimento, viste ampiezza e durata”.

Come molte altre compagnie aeree, Lufthansa ha già dovuto cancellare molti voli nelle ultime settimane a causa della carenza di personale a terra.

A metà luglio, l’aeroporto di Francoforte ha seguito Heathrow e Gatwick nel Regno Unito e Schiphol nei Paesi Bassi nelle limitazioni alla capacità totale, in modo che i vettori abbiano la possibilità di stabilizzare i loro orari. Lufthansa ha reagito con gratitudine alla decisione.

Lufthansa è ben lungi dall’essere l’unica compagnia aerea europea con problemi di questo tipo, quest’estate.

Il vettore low cost irlandese Ryanair è stato colpito da un’azione sindacale che l’ha portato a cancellare centinaia di voli.

Anche la rivale britannica EasyJet ha subito ripetuti scioperi e disaccordi su come gestire la crisi hanno portato il suo chief operating officer Peter Bellew a dimettersi all’inizio di questo mese.

La scorsa settimana, il vettore scandinavo SAS ha messo fine a uno sciopero dei piloti di 15 giorni con un nuovo accordo di contrattazione collettiva che ha visto il reintegro di 450 piloti che erano stati lasciati andare durante la pandemia.

British Airways, che è stata particolarmente colpita dalle limitazioni di Heathrow, ha evitato di poco uno sciopero del personale addetto al check-in; la direzione ha ceduto alle richieste, accettando di aumentare gli stipendi di quasi il 10%.

L’articolo completo è su Fortune.com

 

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.