WBF

La Terra gira più in fretta: abbiamo bisogno di un secondo intercalare negativo?

Aboca banner articolo

Gli scienziati stanno pensando di introdurre una micro variazione dell’anno bisestile negli orologi, il secondo intercalare negativo, dopo che è stato recentemente registrato il giorno più corto della Terra da quando se ne tiene traccia.

Il 29 giugno, il pianeta ha completato una rotazione in 1,59 millisecondi in meno rispetto alle normali 24 ore: questo è ciò che è emerso dalle misurazioni effettuate dal National Physical Laboratory del Regno Unito, che mostrano come la Terra stia girando più velocemente di quanto non facesse mezzo secolo fa.

La rotazione della Terra ha iniziato ad accelerare nel 2016, ha detto a CBS News lo scienziato Leonid Zotov, che lavora alla Lomonosov Moscow State University. Gli scienziati non hanno esattamente chiaro il motivo per cui la Terra abbia improvvisamente accelerato la sua rotazione e accorciato i suoi giorni, ma hanno avanzato diverse teorie. Zotov e i suoi colleghi ritengono che questo potrebbe essere causato da un movimento irregolare ai poli della Terra, un fenomeno chiamato “Chandler Wobble”.

Se la velocità di rotazione della Terra dovesse accelerare ancora, secondo gli scienziati potrebbe essere necessario rimuovere un secondo dal nostro orologio, una regolazione denominata “secondo intercalare negativo”.

L’astrofisico Graham Jones ha scritto in un post su TimeandDate, un sito Web di monitoraggio dell’orologio mondiale, che ciò “sarebbe necessario per mantenere l’ora civile, basata sul battito super costante degli orologi atomici, al passo con l’ora solare, basata sul movimento del Sole nel cielo”.

Zotov concorda sul fatto che sia una possibilità, ma ritiene che le probabilità di dover regolare gli orologi al momento siano basse.

L’idea di regolare il nostro orologio di un secondo in meno non è ben accetta tra le aziende tecnologiche. Due ingegneri Meta, Oleg Obleukhov e Ahmad Byagowi, hanno spiegato in un post sul blog di luglio perché si stanno battendo “per fermare le future introduzioni di secondi bisestili” per il prossimo millennio.

“Come settore, incontriamo problemi ogni volta che viene introdotto un secondo intercalare. E poiché è un evento così raro, devasta la comunità ogni volta che accade”, hanno scritto. “Con una crescente domanda di precisione dell’orologio in tutti i settori, il secondo intercalare causerebbe più danni che benefici, con conseguenti disagi”.

Nel 2015, l’aggiunta di un secondo intercalare positivo aggiunto all’orologio ha annullato i sistemi di diverse società tecnologiche, tra cui Twitter e Android. Tre anni prima, un secondo intercalare in più ha causato problemi IT con i sistemi di check-in utilizzati dalla più grande compagnia aerea australiana e ha ritardato più di 400 voli per due ore.

Poiché non c’è mai stato un secondo intercalare negativo, la coppia di Meta ha avvertito CBS News che “non è mai stato verificato su larga scala e probabilmente porterà a interruzioni imprevedibili e devastanti in tutto il mondo”.

Il sistema del secondo intercalare è stato introdotto nel 1972 e da allora i secondi intercalari positivi sono stati aggiunti 27 volte all’UTC, lo standard utilizzato nel mondo per regolare gli orologi atomici.

I secondi extra contenevano il graduale rallentamento della rotazione terrestre. Con l’inversione di tendenza negli anni passati, l’ultima volta che è stato aggiunto un secondo intercalare positivo è stato l’ultimo giorno del 2016. A gennaio, il Servizio Internazionale di Rotazione Terra e Sistemi di Riferimento ha escluso la possibilità di introdurre un secondo intercalare alla fine di giugno. Ragion per cui, un altro non potrà essere aggiunto prima del 31 dicembre.

L’articolo originale è disponibile su Fortune.com

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Leggi anche

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.